Basta questo piccolo accorgimento e dirai addio al tuo meccanico: l’auto ti durerà una vita

C’è un gesto che viene solitamente viene definito di routine, ma che può essere determinante per allungare la vita alla propria auto. Ecco di cosa si tratta e come farlo.

Ognuno di noi non potrebbe che desiderare di poter allungare la vita alla propria auto, ben sapendo quanto possa essere onerosa sul piano economico una sua eventuale sostituzione. È proprio per questo che in tanti arrivano a considerare quasi come una “seconda pelle” la propria vettura, diventando quasi maniacale nella sua gestione o portandola al minimo segno di sporco all’autolavaggio.

Meccanico a mai più
Il meccanico ti odierà se lo farai! (Canva) – Bicizen.it

Spesso può avere un ruolo determinante anche un po’ di “fortuna”, ben sapendo come possa bastare davvero poco per andare incontro a un inconveniente o a un danno, provocato anche semplicemente da una buca in strada. L’attenzione dovrebbe però passare anche da un’operazione che viene solitamente considerata di routine, ma allo stesso tempo trascurata da molti. Dimenticarla potrebbe essere un grave errore.

Vuoi che la tua auto duri di più? Ecco cosa devi fare

Sottoporre la propria auto a controlli periodici, un po’ come in tutti gli ambiti della nostra vita, non può che essere determinante, in modo tale da individuare in maniera tempestiva eventuali problemi. Questo può permettere di poter rimediare in tempi rapidi e con meno costi a eventuali guasti.

Nonostante questo, non tutti sono così ligi e finiscono per recarsi in officina solo quando si nota che effettivamente qualcosa non va come si vorrebe. In realtà, c’è un gesto apparentemente semplice, ma che sarebbe bene non dimenticarci mai di fare perché può servire ad allungare la vita alla propria vettura. Di cosa si tratta? Il riferimento è al cambio dell’olio, che andrebbe fatto in genere ogni 15.000-30.000 km o ogni 2 anni, a seconda del tipo e dell’età dell’auto.

gesto allunga vita auto
Mai dimenticarsi di cambiare olio all’auto – Foto | Canva – Derapate.it

Qualora ci si dovesse dimenticare, è bene tenere presente come metro di paragone la segnalazione che può arrivare dal cruscotto della vettura: la spia ha la forma di una na vecchia lampada dell’olio e diventa rossa per stare a indicare come il livello sia basso. Sottovalutare la situazione può comportare gravi conseguenze, addirittura anche danni al motore.

Un’operazione semplice e veloce

Ben sapendo come il cambio dell’olio periodico sia utile ad allungare la vita della propria auto, sarebbe utile non dimenticarsi mai di farlo. Anzi, per i più sbadati sarebbe bene chiedere al meccanico di effettuare un controllo nel momento in cui ci si reca sul posto per la sostituzione delle gomme stagionale, altra cosa da tenere bene a mente.

Fortunatamente si tratta di un’azione che non è solo provvidenziale, ma anche poco costosa, salvo poche eccezioni. L’importo richiesto non è fisso, ma può variare sulla base del modello di auto, tipo di filtro e di olio ed entità di lavoro svolto. Nella maggior parte dei casiun’auto utilizza da 5 a 6 litri di olio, che possono avere un prezzo di circa 10 euro al litro.

Anche il filtro necessità di una sostituzione periodica e può andare dai 10 ai 20 euro, mentre il meccanico difficilmente richiede più di 50 euro per l’operazione. Si può arrivare così a una cifra che va dai 100 ai 150 euro. Improvvisare non è così impossibile, ma sarebbe bene non farlo se non si ha grande capacità di maneggiare gli strumenti adatti.

Impostazioni privacy