Marquez avvisa Bagnaia e Martin: è successo subito

Marc Marquez ha concluso la sua avventura in Honda, ma è già tempo di salire sulla Ducati. Ecco cosa è accaduto in pista.

Marc Marquez viene da una stagione davvero difficile. Nemmeno una vittoria con la sua Honda, esattamente come nel 2022. L’otto volte campione del mondo non ha conquistato neanche una successo nemmeno nelle gare sprint del sabato.

Marc Marquez Test Ducati Valencia
Marc Marquez subito protagonista con la Ducati a Valencia (Ansa) – Bicizen.it

 

La poca competitività della sua Honda, molto probabilmente, è stata decisiva nella scelta di dire addio al team con cui ha conquistato record su record fino al 2019. A partire dal prossimo Mondiali, infatti, Marc correrà con la Ducati del team Gresini.

Avrà la stessa Ducati di Bagnaia del 2023, Marquez, e con questa Moto cercherà di tornare a raggiungere i migliori risultati possibili ed immaginabili. Già nel corso dei test di Valencia, di inizio settimana, un assaggio di ciò che potrebbe effettivamente accadere lo abbiamo avuto. Le previsioni della vigilia sono state rispettate.

Marc Marquez, come è andato l’esordio in Ducati

Marc Marquez è stato grande protagonista dei test di Valencia sulla sua nuova Ducati Gresini. Suo il quarto tempo a meno di due decimi dall’Aprilia di Maverick Vinales. Non sappiamo i dettagli legati alle gomme utilizzate, ma di certo i segnali sono più che buoni per il numero 93.

L’approccio con la sua Desmosedici GP23 è stato ottimo, non c’è alcun dubbio su questo. Lo conferma la mancanza di intoppi sui  49 giri alla guida di quella che fino a pochi giorni fa era la motocicletta di Fabio Di Giannantonio (trasferitosi in VR46).

Marc Marquez Test Ducati Valencia
Marc Marquez debutto molto promettente in Ducati (Ansa) – Bicizen.it

Sulla stessa pista in cui Francesco Bagnaia si è laureato di nuovo campione del mondo, Marc Marquez ha girato fin da subito fortissimo; alle 13 di martedì era già secondo nella classifica dei tempi, restando per un po’ anche il primo assoluto. Alla fine è sceso fino al 4° posto, comunque con un tempo migliore di quello realizzato dallo stesso Bagnaia e da Martin, i due contendenti per il Mondiale che si è appena concluso.

Quest’ultimi rimangono i favoriti per il titolo mondiale piloti anche per il  prossimo ma, giustamente, El Cabroncito, con una moto finalmente competitiva potrà lottare contro entrambi. Se non altro perché rimane sempre un fuoriclasse come in pochi lo sono stati nel corso della storia del motociclismo. Chiedere a Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Daniel Pedrosa e Andrea Dovizioso per conferma.. A proposito, proprio Lorenzo, in una recente intervista, si è detto convinto delle possibilità di vittoria del Mondiale del connazionale.

Impostazioni privacy