Ducati pigliatutto, dopo Marquez un altro campione in arrivo? Dream team da paura

Tuttavia vogliono la Ducati in MotoGP. Ci pensa anche un altro campione del mondo dopo Marc Marquez

La Ducati, al momento, è la moto più performante della MotoGP. Bagnaia ha appena conquistato il titolo mondiale, il secondo consecutivo anche grazie e soprattutto alla moto di Borgo Panigale che ha dimostrato di essere nettamente superiore rispetto alle avversarie.

Quartararo Ducati dopo Marquez
Dopo Marquez anche altri piloti vogliono la Ducati (Ansa) – Bicizen.it

E sembra proprio che, anche nella prossima stagione, vi possa essere un dominio quasi incontrastato. Basti pensare ai primi tempi realizzati da Marc Marquez con la Ducati del Team Gresini, quindi nemmeno ufficiale, per lasciar immaginare quale sia la forza della moto. Ecco perché diversi piloti che hanno ambizioni da vertice e da titolo, strizzano l’occhio nemmeno tanto velatamente alla Ducati ed ai suoi team clienti.

Honda e Yamaha, d’altronde, al momento sembrano in netta difficoltà, in ritardo e poco competitive. E così si può parlare quasi di diaspora. Non a caso, un campione del mondo, dopo Marquez, potrebbe lasciare la casa gapponese e seguire le orme del pilota spagnolo in vista delle prossime stagioni.

Ducati, e se succedesse di nuovo ?

Fabio Quartararo sembra ormai stufo della M1. Il pilota francese ha vinto il titolo iridato nel 2021 all’età di 22 anni e 187 giorni, diventando il primo rider transalpino a conquistare un mondiale. Nel 2022 ha firmato il prolungamento di contratto con la Yamaha fino al 2024 ma l’ultima stagione è stata quasi drammatica.

La M1 non è stata per nulla competitiva e non ha vinto nemmeno una gara. Il contratto in scadenza al termine di questa stagione impone riflessioni, sia al pilota quanto al Team. Quartararo ha chiesto una moto che gli possa permettere quantomeno di poter lottare per la vittoria, lanciando quasi una sorta di ultimatum alla casa giapponese.

Quartararo addio Yamaha  possibile approdo Ducati
Fabio Quartararo, monito alla Yamaha (Ansa) – Bicizen.it

In un’intervista recente ad Autosport, Quartararo ha dichiarato il suo amore per la Yamaha spiegando di voler proseguire il suo rapporto con la casa di Iwata ma, senza mezzi termini, ha anche ribadito di aspettarsi un progetto vincente ed una M1 in grado di dire la sua in pista. “Vedo che la Yamaha sta spingendo forte e mi piacerebbe trionfare con loro ma se dovessi capire di non avere un progetto vincente, allora potrei lasciare la squadra” ha poi ammesso.

A partire dalla prossima stagione per Yamaha ed Honda entrano in gioco le concessioni che regaleranno ai due team diversi privilegi, tra cui test senza restrizioni e nuove possibilità di sviluppo dei motori. Se, tuttavia, questo non dovesse bastare a colmare il gap, allora Quartararo è pronto a compiere lo stesso passo già fatto da Morbidelli e Marquez, entrambi passati in Ducati.

Sarà interessante vedere cosa farà Marquez sulla Ducati insieme a Morbidelli, come Franco si adatterà alla Ducati perché ha trascorso in Yamaha i miei stessi anni“. Quasi un monito quello lanciato da Quartararo che vuole osservare l’adattamento dei colleghi alla nuova moto prima di proporsi, chissà, anche lui per un possibile ingaggio. Un’ipotesi da tenere davvero in considerazione.

Impostazioni privacy