L’Italia la vende in tutto il mondo, ma in pochi lo sanno | Prezzi scioccanti

L’Italia è eccellenza in diversi campi dalla cucina al cinema passando per l’arte e quant’altro. Oggi vogliamo parlarvi di una di queste specialità che ci invidiano in tutto il mondo.

Esemplare degno di nota e nato dall’ingegno di un italiano è sicuramente un prodotto molto conosciuto all’estero. Proprio a livello internazionale il livello di esportazione in questo campo è molto alto.

Italia, si vende in tutto il mondo
L’Italia la vende in tutto il mondo (Bicizena.it)

Il nostro paese è meraviglioso, nonostante è evidente che ci siano anche dei problemi. Da ogni parte del mondo, ogni anno, milioni di turisti vengono per visitare città come Roma, Firenze, Pisa e Venezia per citarne solo alcune. Musei, monumenti, ma anche grandi fiere, eventi e chi più ne ha più ne metta, invitano le persone a raggiungere il territorio tricolore.

Il bel paese, inoltre, è conosciuto ovunque anche per la sua cucina. Lasagna, pasta, pizza sono solo alcune delle nostre specialità. Senza considerare anche il tempo che è decisamente più mite rispetto a tanti altri paesi in giro per il mondo. Ma c’è una cosa, che nessuno sospetta, che viene venduta in tutto il mondo.

Con lei l’Italia in tutto il mondo

Sono dunque molte le cose che ci rendono famosi nel mondo, ma noi italiani molto spesso non ci rendiamo conto dei tesori che abbiamo in casa nostra. Andiamo a scoprirne uno che viene venduto in tutto il mondo, anche se la maggior parte di noi lo ignora.

Stiamo parlando della Graziella, una bicicletta pieghevole disegnata da Rinaldo Donzelli e che è stata lanciata sul mercato alla metà degli anni sessanta dalla fabbrica Carnielli di Vittorio Veneto. La due ruote divenne molto famosa negli anni sessanta come icona del made in Italy, un po’ me sarebbe successo dopo per la Vespa.

sogno italiano
Italia, tutti ne desideriamo una (ANSA) Bicizen.it

Agli albori del marketing erano state interessanti le intuizioni che avevano portato a pubblicizzare la due ruote come “la Rolls-Royce di Brigitte Bardot”. Questo tipo di bici cambiò anche il modo di vedere questo tipo di trasporto, visto che fino alla sua nascita il ciclismo era considerato solo come sport agonistico e non in molti usavano due ruote per girare per la città.

Oggi una Graziella, ne esistono di vari tipi, si trova di media tra i 180 e i 300 euro, ancora una volta pieghevole è una bici duttile e adatta per diversi tipi di esigenze. Non possiamo dunque che goderci questa due ruote se siamo amanti anche di un semplice giro in bici.

Impostazioni privacy