Tour de France 2024, la prima tappa regala una sorpresa inattesa: è la prima volta

Il Tour de France 2024 si preannuncia come l’edizione maggiormente in grado di regalarci colpi di scena e sorprese. Diventa interessante approfondire dunque alcuni aspetti che nessuno si poteva immaginare.

Si tratta della 111esima edizione della corsa che è valevole come una delle prove dell’UCI World Tour 2024. L’evento si svolgerà dal 29 giugno al 21 luglio prossimo e vedrà il percorso diviso in 21 tappe.

Tour de France tutto quello che c'è da sapere
Tour de France 2024, la sorpresa nella prima tappa (ANSA) Bicizen.it

Il percorso si articolerà in ben 3492 km e vedrà sfidarsi tutti i più grandi ciclisti del mondo. Saranno 176 i corridori divisi in 22 squadre che lavorano per vincere la maglia gialla simbolo del successo. Tra gli italiani vedremo Matteo Trentin per la UAE Team Emirates, Alberto Bettiol per la EF Education Easypost, Giulio Ciccone della Lidl Trek, Luca Mozzato del Team Arkea Samsic, Jacopo Guarnieri del Lotto Dstny, Gianni Moscon di Astana Qazaqstan Team e Daniel Oss di Totalenergies.

Questi ciclisti appena elencati non sono però dati tra i favoriti. A oggi, in ordine di possibile vittoria, ci sono: Vingegaard, Pogacar, Evenepoel, Roglic, Ayuso e Rodriguez. A guardare così non ci saranno i soliti grandi campioni a emergere, ma tanti atleti di livello che ancora giovani possono costruire la storia a iniziare da questo speciale evento. Ma andiamo ora a leggere l’incredibile sorpresa della prima tappa.

Tour de France 2024, è la prima volta

Il Tour de France 2024 segnerà anche una prima incredibile volta, quella della prima tappa. Non era mai accaduto prima infatti che si partisse dall’Italia come accadrà quest’anno, motivo di vanto anche per il nostro paese sotto questo punto di vista.

Grande sorpresa al Tour de France
Tour de France, grandi sorprese (ANSA) Bicizen.it

Si parte il 29 giugno con tappa tra Firenze e Rimini per 206 km, mentre la seconda sarà tra Cesenatico e Bologna. Anche il terzo giorno sarà sempre in Italia da Piacenza a Torino. Il quarto giorno, il 2 luglio, invece si passerà da Pinerolo per arrivare a Valloire. Sarà allora il momento di viaggiare totalmente in Francia fino all’epilogo del 21 luglio quando l’ultima tappa ci porterà da Montecarlo a Nizza.

C’è dunque grande attesa anche per il nostro paese che vedrà un evento incredibile muoversi per le sue strade e percorrere un tragitto interessante. Al momento non si conoscono i dettagli dei tracciati che saranno elencati in seguito. Quello che è evidente è che il pubblico italiano è molto interessato a questo evento e già ne ha iniziato a discutere sui social network.

Impostazioni privacy