Autovelox, il modo per sapere subito dove si trovano: basta farlo e addio alle multe

Adesso esiste un modo per capire subito dove si trovano piazzati gli autovelox e questo può aiutarci ad evitare tantissime multe

Uno degli incubi di tutti gli automobilisti è di ritrovarsi all’improvviso davanti ad una macchinetta per il controllo della velocità, andando incontro ad una multa. Il preavviso, previsto dalla legge, a volte non è visibile in modo chiaro e quindi conviene un controllo fai da te per evitare sorprese.

Autovelox come trovarli siti e app da utilizzare
Come capire dove si trovano gli autovelox (Ansa) – Bicizen.it

Gli autovelox sono uno dei fattori più preoccupanti per chi viaggia in Auto. Quante volte abbiamo sentito questo refrain in relazione ai dispositivi di rilevamento della velocità stradale? Ebbene si, anche perché le multe che vengono comminate per una guida troppo sportiva sono salatissime, specie in questo momento di grande crisi.

I limiti vanno sempre rispettati, sia ben chiaro, ma è anche lecito pretendere un utilizzo dei controlli non in modo selvaggio o dove sono presenti dei tratti a velocità davvero ridotta (magari per lavori o restringimenti). Ecco quindi che, a beneficio di tutti, sarebbe utile essere sempre aggiornati sul posizionamento di autovelox e tutor lungo il nostro percorso di viaggio.

Per rimanere costantemente aggiornati su dove vengono piazzati i dispositivi, basta consultare il sito web della Polizia di Stato che, nella sezione Autovelox e Tutor, propone una mappa completa del territorio italiano (scaricabile in pdf) su cui sono tracciate tutte le fotocellule, con aggiornamento settimanale (ogni lunedì). Per quanto riguarda gli autovelox mobili, sono indicate oltre alle strade anche i giorni di attuazione dei controlli, con informazioni che possono variare quotidianamente.

Autovelox, come rimanere sempre aggiornati sul loro posizionamento

Oltre a far riferimento al sito della Polizia di Stato, ogni automobilista può poi in modo pratico utilizzare il proprio smartphone mentre si trova in viaggio. Esistono molte app che segnalano la presenza degli autovelox lungo il percorso e possono essere semplicemente consultate.

Autovelox come trovarli siti e app da utilizzare
Ecco come scoprire dove sono gli autovelox (Ansa) – Bicizen

Parliamo ad esempio di Google Maps che, negli ultimi anni, ha introdotto questo tipo di segnalazione con l’icona della telecamera per indicare i dispositivi fissi e mobili. Gli utenti possono anche attivare l’opzione avvisi per ricevere segnalazioni con notifiche audio o video.

Altre due applicazioni che vanno per la maggiore in questo campo sono Coyote e Waze. La prima è molto utilizzata in diversi paesi europei e offre indicazioni sugli autovelox e sui limiti di velocità dei vari tratti stradali, oltre ad aggiornamenti costanti sul traffico.

La seconda, conosciutissima anche in Italia, si avvale del contributo attivo della sua community di utenti. Grazie alle segnalazioni si potrà essere informati passo passo anche sulle novità dell’ultima ora, sia per il controllo della velocità che per il traffico.

Impostazioni privacy