Kawasaki, la moto del futuro guarda all’indietro: tutti la vogliono, sarà il nuovo stile 2024

Arriva la novità pronta a cambiare il mondo delle due ruote. Ecco come la Kawasaki potrebbe rivoluzionare la sua gamma in poco tempo. 

Avete mai la sensazione che in quest’epoca in particolare le case produttrici guardino molto al passato? Quella del vintage nostalgico è una tendenza tutta moderna, iniziata a partire dal duemila e che ha portato grandi soddisfazioni ai marchi che hanno saputo cavalcarla. Un esempio su tutti? Pensate alla Fiat 500 che pur essendo un’auto moderna, riprende in tutto e per tutto l’auto originale degli anni cinquanta come aspetto.

Motocicletta vintage Kawasaki
Il modello vintage Kawasaki fa impazzire tutti (Canva) – Bicizen.it

Tutto ciò avviene anche nel mondo delle due ruote, con le case produttrici che propongono modelli vintage decisamente interessanti chiamati con un nome ben preciso. Sono le Cafè Racer, un nome che arriva dagli anni sessanta quando i primi centauri doc che circolavano nelle città occidentali sulle moto giapponesi sportive si riunivano in questi locali.

Il marchio Kawasaki ha recentemente aperto alla possibilità di entrare in questo settore con un modello che riprende chiaramente questo stile, proponendo un design decisamente nostalgico. Parliamo della nuova Kawasaki Z400 RS ossia un modello nostalgico ma che sotto quel telaio, nasconde qualche strumento decisamente più moderno, ben collaudato dalla casa produttrice. Vediamola!

Kawasaki omaggia i tempi andati

Il marchio potrebbe presto presentare questo nuovo modello: la prima cosa interessante da sapere è che sarà una Cafè Racer, caratterizzata quindi dalla linea che vi abbiamo anticipato, ispirata chiaramente ai tempi d’oro. Sotto il telaio però troveremo con tutta probabilità – riporta True Riders – un motore da quattro cilindri che antico non è di certo, collaudato e dotato di una potenza di 76 cavalli come minimo, non male.

Caffè Racer Kawasaki
Kawasaki, un modello che guarda ai tempi andati (YouTube) – Bicizen.it

Il dubbio maggiore che dovremo aspettare almeno un paio di anni per soddisfare, questi i tempi di attesa che la stampa considera leciti per vedere in strada il modello, riguarda il telaio stesso. Sembra che la casa giapponese stia lavorando sul telaio della Z4X ma finché il brand non rilascia qualche notizia ufficiale è molto difficile azzardare un pronostico.

Ciò che appare certo insomma è che il modello avrà una doppia identità caratterizzata da un telaio ispirato all’epoca antica del marchio ma allo stesso tempo, capace di celare le migliori innovazioni di una delle saghe più di successo del marchio nipponico. Speriamo quanto meno di ricevere qualche notizia extra nel corso dell’anno, su questo modello, anche se i tempi di attesa appaiono piuttosto dilazionati.

Impostazioni privacy