Poliziotto investito in bici, la situazione è molto delicata: dinamiche assurde

Un poliziotto è stato investito in bici in una dinamica che è davvero assurda. La situazione dell’uomo è davvero molto delicata.

L’episodio è accaduto ieri sera nei pressi di Viale Verona a Vicenza ed è stato raccontato da tutti i giornali del nostro paese.

Grave danno per poliziotto
Poliziotto investito (ANSA) Bicizen.it

Purtroppo, ancora oggi, le bici diventano protagoniste di storie di violenza. Sebbene facili da raggiungere rispetto a una macchina, sono in grado di infilarsi in dei luoghi dove di certo una volante della polizia non può arrivare. Ed è un peccato che un mezzo così nobile si possa utilizzare per una situazione così spregevole.

Andiamo ad approfondire la storia di questo evento che ha sconvolto molti italiani e aperto a una serie di commenti piuttosto forti sui social network. Ma cosa è successo?

Episodio di violenza in bici a Vicenza

Il Giornale di Vicenza racconta quanto accaduto ieri a proposito dell’incidente avvenuto in viale Verona che ha visto ferito un poliziotto investito in bici.

Un richiedente asilo ha rubato un borsello fuggendo sulla sua due ruote e provando a scappare da un poliziotto l’ha investito. L’uomo, un trentenne, è stato immediatamente arrestato dopo un breve inseguimento.

Investito in bici
Poliziotto investito in bici (Bicizen.it)

Un furgone per il trasporto dei medicinali era fermo per effettuare una consegna, i poliziotti hanno notato che l’autista si sbracciava nei confronti di un nuovo di nazionalità nigeriana così lo hanno inseguito fiutando l’accaduto.

L’uomo aveva dei precedenti per ricettazione, non è stato reso noto altro a parte le sue iniziali anagrafiche O.O. Dopo la perquisizione l’uomo è stato trovato in possesso di un borsello con all’interno denaro in contanti, uno smartphone, documenti ed effetti personali che hanno dimostrato come fosse proprio dell’uomo del furgone.

Il ladro è stato arrestato per rapina impropria oltre a resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. A quest’ultimo è stata data una prognosi di tre giorni e per fortuna non è in condizioni gravi.

Al momento la situazione ha creato allarmismo in zona con molti che hanno commentato sui social network di avere paura di possibili altre rapine.

Di certo Vicenza è sempre stata nota come una città organizzata dove vige la sicurezza e dove le forze dell’ordine sono molto attente.

Questo episodio comunque rimane un precedente pericoloso che dimostra anche l’efficienza e l’attenzione delle forze dell’ordine del luogo. La sensazione è che da parte dei cittadini ci sia anche tranquillità proprio per come sono finite le cose e perché nessuno ne è uscito gravemente ferito.

Impostazioni privacy