Queste auto non si rompono mai: ecco quali sono le più affidabili

Sicurezza, costi di manutenzione e soddisfazione: sono questi i fattori che influenzano la scelta di un’auto. Occhio, però, alle classifiche.

Acquistare un’auto oggi prevede una scelta complessa. Sono tanti gli aspetti da tenere in considerazione quando si vuole un acquisto che, potenzialmente, potrebbe condizionare la nostra vita per i prossimi 10 anni. Il costo iniziale, le spese di manutenzione, la sostenibilità ambientale e l’aspetto estetico sono quelle che ci sembrano le cose più importanti. C’è un aspetto, però, che probabilmente è fondamentale nella scelta di un’auto, e spesso viene sottovalutato: la sicurezza.

Le super affidabili
Addio, meccanico – bicizen.it

Ma come si fa a capire se un’auto è affidabile? Quali sono le auto più sicure? Un’indagine condotta da Altroconsumo ha rivelato quali sono i brand considerati più affidabili, ma anche quelli che godono di poca stima in quel senso. Circa 30mila automobilisti provenienti da 9 Paesi europei, era questo il campione dell’indagine svolta tra Tra, Belgio, Francia, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia e Spagna.

Nell’indagine di Altroconsumo l’affidabilità è stata calcolata in base ad un indice derivato dalle risposte dei consumatori, che comprendono marca, modello, età dell’auto, chilometri percorsi e guasti riscontrati. In base alle risposte è stato calcolato un punteggio che va da 1 a 100.

Affidabilità, le auto più sicure e i costi

Sono cinque le classifiche stilate da Altroconsumo, divise per marca e motorizzazione. Nella prima di esse, quella dedicata alla marche, ai primi posti dominano le giapponesi. Troviamo infatti Lexus al primo posto, Subaru e Suzuki al secondo, Toyota e Cupra al terzo.

Auto sicure
Il Giappone domina le classifiche, ecco le auto più affidabili (ansafoto.it) bicizen.it

Nella classifica delle auto elettriche considerate più affidabili svetta al primo posto Tesla, seguita da BMW e Volkswagen, mentre in quelle relative alle auto ibride (plug-in o a benzina), vincono Ford nella prima classifica e Lexus nella seconda. Infine nella classifica relativa alle auto a benzina, al primo posto c’è Audi, seguita da Suzuki e Volkswagen.

L’ultimo aspetto, ma non meno importante, è relativo ai costi di manutenzione e ai guasti più frequenti. Dall’indagine di Altroconsumo è emerso che i guasti sono per la maggior parte relativi a problemi con le componenti elettriche, al sistema frenante o alla combustione del motore. Le auto che richiedono maggiori costi sono le Mercedes e le Audi (circa 450 euro all’anno), mentre quelle più economiche sono Dacia e Lancia (circa 240 e circa 200 euro all’anno).

Impostazioni privacy