Alfa Romeo, appassionati in delirio: sta per tornare quella mitica, solo il nome fa sognare

Grande attesa per la nuova Alfa Romeo. Un modello amatissimo sta per essere lanciato in una versione più moderna e potente.

Ogni volta che Alfa Romeo si prepara a mandare sul mercato una nuova vettura cresce l’attesa e gli amanti del genere misto elegante/ sportivo cominciano a fantasticare sull’ingrediente in più trovato dal Biscione per stupire.

Alfa Romeo, appassionati in delirio: sta per tornare quella mitica, solo il nome fa sognare
Alfa Romeo torna con un SUV sportivo (Pixabay) – Bicizen.it

E’ interessante notare come, questa volta, almeno secondo il CEO Jean-Philippe Imparato l’andamento delle vendite del prossimo modello, non sarà tanto influenzato dal gusto o meno per l’auto, quanto dall’esito delle elezioni americane e dalla votazioni per il Parlamento Europeo. Il motivo? Ovviamente la clientela di riferimento che è quella che si indirizza verso i prodotti premium.

A partire dal prossimo aprile, quindi tra pochissime settimane vedremo la novità già sulle nostre strade. Prima di entrare nel dettaglio cominciamo a svelare che si tratta di un SUV appartenente al segmento B. 

Alfa Romeo torna con una novità, ecco perché è storica

 Il vero tratto di discontinuità con il passato è l’alimentazione, non più a carburante, ma elettrica. Una prima assoluta per il brand di Arese. L’obiettivo è di conquistare una clientela differente e più attenta alle questioni ambientali.

In questa veste a zero emissioni la si vedrà anche in altri Paesi del Vecchio Continente come l’Olanda, la Germania, la Francia e il Nord Europa. Successivamente, per non tagliare fuori i nostalgici della propulsione endotermica, presenti soprattutto da noi e in Spagna, verrà rilasciata una variante ibrida a 48 volt. Nel 2025 si farà largo in Turchia, in Nord Africa e nell’America del Sud.

L’approccio dei prossimi mesi sarà particolarmente aggressivo. Affianco a questo Sport Utility Vehicle il produttore italiano farà uscire anche le rinnovate Stelvio e Giulia, basate sulla piattaforma del Gruppo Stellantis STLA Large.

Tra gli aspetti che più le rendono accattivanti è la promessa di un’autonomia molto elevata, tra i 700 e gli 800 km per merito di una batteria da 118 kWh con tecnologia a 880 volt. Anche qui però verrà fornita un’alternativa con un’unità endotermica. Su entrambe troviamo le applicazioni Brain e SmartCockpit per fornire un continuo aggiornamento tecnologico e a livello di connessione.

Ma vediamo nel dettaglio alcune delle peculiarità dell’annunciato SUV dai volumi notevoli. Per ora sappiamo che sarà simile alla Ferrari Purosangue, il primo esemplare di questa tipologia uscito dalla fabbrica di Maranello. Dunque sicuramente sarà un prodotto sportivo, della lunghezza di circa cinque metri con ruote alte fastback.

Il tutto per incrementare del 40% i clienti extra europei che, come noto, cercano gli ampi spazi. Da quanto sappiamo finora il suo nome sarà Milano e come detto verrà svelato a breve. Primo passo verso l’elettrificazione della gamma che dovrebbe vedere il suo completamento nel 2027.

Infine, nel 2028 dovrebbe arrivare la Giulietta. La berlina compatta sarà forgiata sulla piattaforma STLA Medium, già utilizzata sulla Peugeot 3008 e integrata negli stabilimenti di Melfi. Pure in questo caso la durata della batteria dovrebbe raggiungere i 700 km. Qualora dovesse fare successo, gli investimenti verteranno verso una versione moderna e all’avanguardia del mitico Duetto.

Impostazioni privacy