Attenzione a questa truffa con la benzina: vi spieghiamo come vi fregano

Attenzione a questa truffa che preoccupa non poco tantissime persone. Ecco di cosa si tratta nello specifico.

Purtroppo le truffe sono una piaga della nostra società sempre più imprevedibile e decisamente difficili da contenere. Vanno a toccare gli argomenti più delicati come il caro carburante. La benzina è un bene di grande necessità per chi utilizza un mezzo a motore.

truffa benzina
Truffa benzina (bicizen.it – Canva)

Specialmente di questi tempi, con i prezzi che si sono lievemente attenuati ma che non sono di sicuro tornati alla normalità. Qualche anno fa, quando fare il pieno era decisamente meno caro, sembra davvero un periodo di tempo lontanissimo.

E in Italia, purtroppo, è accaduto qualcosa di difficilmente accettabile e tantomeno giustificabile di recente. Non ci resta altro da fare che scoprire meglio cosa sia accaduto e perché è così preoccupante. E, ovviamente, spiegare come determinati personaggi poco raccomandabili fregano le persone.

Truffa della benzina, ecco come fanno: i dettagli

In più di un’occasione, il miscuglio fatto di acqua e carburante è stato letale per molti veicoli. Come capitato in una stazione di Conegliano, in quel di Treviso. Gli automobilisti costretti ad andare dal meccanico a causa di quanto avvenuto hanno denunciato proprietario e compagnia petrolifera per richiedere un risarcimento danni. Più di un automobilista, quindi, ha deciso di avviare una causa. A Il Gazzettino che per primo è arrivato sulla notizia, l’automobilista Monica Pollesel, fra gli automobilisti e le automobiliste sfortunate, ha raccontato che, come sempre, ha riempito il suo mezzo di carburante.

truffa benzina
Benzina, la truffa che ha già mietuto alcune vittime: i dettagli (bicizen.it – Canva)

Il giorno dopo, quando è salita sulla sua Audi A1 per andare a lavoro, “sono rimasta bloccata in mezzo alla strada e solo dopo esser andata in officina ho capito il motivo”. Il grande problema legato a questo tipo di eventi è che i serbatoi vanno svuotati e i propulsori smontati, perché l’acqua viene unita alla benzina. In poche parole viene truccato il carburante e il motore finisce letteralmente KO. Non si tratta purtroppo di un caso isolato. Comunque, a quanto pare, la situazione si è risolta in un modo o nell’altro.

La storia è venuta alla luce specialmente grazie alla figlia di Monica Pollesel, che ha pubblicato un post sulla pagina Facebook dei cittadini di Conegliano: “Abbiamo contattato il gestore tramite il servizio clienti e via pec, anche se non abbiamo ancora ottenuto risposte”. Moreno Parin, coordinatore provinciale dei gestori carburanti, ha tentato di dare una spiegazione a quanto avvenuto: “Qualcuno versa acqua nella benzina intenzionalmente, chiaramente non il gestore. Per i clienti non ci deve essere alcuna preoccupazione, comunque: esiste un iter ad hoc per la richiesta dei danni”.

Impostazioni privacy