Addio per sempre a un’Auto mitica: è stato un sogno per molti

Un’Auto mitica non sarà più prodotta. Il marchio ha deciso di non realizzare altri modelli cogliendo di sorpresa gli appassionati che l’hanno sognata per anni 

Non è mai bello quando un modello storico, uno di quelli che avete visto spesso in strada e avete sognato di guidare viene improvvisamente tolto dalla produzione. Anche quando un addio è stato annunciato, fa sempre molto male ai fan.

Addio Audi TT fine produzione
Un’Auto mitica non sarà più prodotta – Bicizen.it

L’ addio al mercato del modello di cui vi parleremo è stato uno choc per molti, considerando che le nuove generazioni di appassionati sono cresciute sognando di guidarla mentre le vecchie probabilmente lo hanno fatto, apprezzando al massimo il design filante, le prestazioni sportive e l’impatto estetico subito impattante.

Introdotta nel 1998, l’Audi TT era rimasta una delle coupé più longeve ancora sul mercato. La storica sportiva del marchio Audi venne introdotta in origine come omaggio al mondo delle corse. Dopoché il prototipo presentato nel 1995 con la sigla Tradition und Technik aveva però riscosso tanto successo, il brand aveva subito deciso di metterla in produzione. Una favola che però è arrivata alla fine.

Addio a un’Auto pazzesca: ha fatto la storia

Tanti i premi ottenuti dall’Audi TT. Una soddisfazione dopo l’altra il modello che in tutte le sue versioni – compresa la memorabile RS sportiva – ha continuato a tenere alto il marchio Audi in tutti i continenti e su tutti i mercati. Ora che Audi punta a rinnovarsi e ad abbandonare i motori termici, è tempo di cambiare pagina.

Addio alla Audi TT
Audi TT, siamo arrivati ai titoli di coda – Bicizen.it

Niente versione elettrica per la TT, meglio non produrla più, con una storica e simbolica final edition costruita nella fabbrica di Gyor, da dove è uscito l’ultimo esemplare dello storico modello. Della vettura sono state assemblate oltre 660mila unità di enorme valore per il marchio che difficilmente riuscirà a sostituire il mezzo con un’auto altrettanto di impatto.

Il piano del brand tedesco è ben chiaro e punta al raggiungimento della carbon neutrality entro il 2035 anche a costo di dire addio ai modelli storici. Tempo fa era toccato alla R8, prima vera supercar del brand che la Casa ha mandato in pensione senza troppe cerimonie in vista del futuro.

I nostalgici della Audi TT possono consolarsi andandola ad ammirare nuovamente in qualche filmato in rete. Per chi l’ha vissuta pienamente a inizio millennio, questa resterà – forse per sempre – l’auto coupé per eccellenza.

Impostazioni privacy