E-Bike a costo zero, acquistala subito: fai un grande affare

Stai pensando di comprarti una E-Bike? Oggi vi sottolineiamo la possibilità di prendere una bici a costo zero, farete un grande affare.

Il modello che vi proponiamo è sicuramente innovativo, in grado di attirare l’attenzione anche dei meno appassionati al mondo delle due ruote. L’offerta è davvero incredibile.

Bici elettrica a costo zero
E-bike a costo zero (BiciZen.it) Screen Youtube

Stiamo parlando della Pi-Pop che è stata ideata dall’imprenditore francese Adrien Lelievre. Questi ha lavorato a lungo per realizzare una bici che fosse all’avanguardia e che sfruttasse al massimo la tecnologia. Una bici leggera che si aggira attorno ai 20 kg che la rendono ancora più dinamica quando si va in pedalata assistita rispetto alla media delle e-bike.

Va specificato che, vista la qualità, l’azienda che la produce ne realizza 100 al mese, quindi se volete acquistarla dovrete avere un po’ di pazienza. Si procede per prenotazioni per portare a casa un oggetto più unico che raro e in grado di soddisfare chi l’acquista sotto ogni punto di vista. La due ruote è frutto di anni di ricerche svolte dall’azienda di elettronica STEE, iniziati precisamente nel 2016 e che a Olivet ha visto partecipare all’idea ben 25 persone.

E-Bike a costo zero, tutto quello che c’è da sapere

La Pi-Pop è una bici a costo zero che rispetta l’ambiente e che guarda anche alla tasca di chi va ad acquistarla. La due ruote nasce da affinati esperimenti che hanno condotto a un modello unico e inimitabile, pronto a invadere il mercato anche in Italia.

Bici elettrica senza costi
La bici elettrica a costo zero (BiciZen.it) Screen Youtube

Si tratta della prima bici elettrica senza batteria che funziona grazie a un supercondensatore che agisce al posto delle classiche batterie al litio. Dunque per funzionare questa bicicletta non ha bisogno di energia elettrica e dunque non deve essere ricaricata, generando un risparmio non indifferente rispetto a una E-Bike classica. L’azienda poi parla di una durata di dieci o quindici anni della batteria rispetto gli appena tre/cinque di quelle classiche.

Mentre si pedala il mezzo di locomozione si ricarica da solo e permette dunque anche di effettuare dei viaggi piuttosto lunghi rispetto a quelle convenzionali che hanno un’autonomia spesso attorno ai 50-80 km. È composta da materiali piuttosto comuni come alluminio, cellulosa, carbonio e polimeri, mentre il supercondensatore è quasi interamente riciclato.

Il costo ancora è abbastanza alto, si aggira infatti attorno ai 2500 euro. Bisogna però sottolineare che proprio come una bici classica non prevede nessun tipo di spesa una volta finalizzato l’acquisto.

Impostazioni privacy