Come Marquez, tutto confermato: addio alla Honda

La Honda sta vivendo un momento molto complicato. Quello di Marc Marquez non potrebbe essere l’unico addio

Nel motorsport ci sono dei marchi che riescono a rimanere immortali e nel cuore degli appassionati anche quando stanno vivendo con tutta probabilità il peggior periodo della propria storia. Non ci sono dubbi, infatti, sul fatto che la Honda sia ben lontana dai livelli che la hanno permesso di diventare una delle scuderie più vincenti di sempre in MotoGP.

Red Bull Honda Marquez addio MotoGP
Marc Marquez, la Ducati lo aspetta (Ansa) – Bicizen.it

Nemmeno avere due campioni del mondo come Joan Mir e soprattutto Marc Marquez ha permesso alla Honda di disputare una stagione almeno accettabile nel 2023. Il campione del mondo del 2020 con la Suzuki ha faticato anche solo a concludere le gare, viste le sue continue cadute mentre il fenomeno iberico ha dovuto fare i conti con infortuni e una moto poco performante da guidare.

Nella primissima gara dell’anno a Portimao, Marquez ha ottenuto una insperata Pole Position, resa poi vana dal grave incidente con Oliveira. Solo in Giappone, poi, è salito sul podio ma sul gradino più basso. Soddisfazioni di poco conto che hanno così spinto Marc a passare ai rivali della Ducati, accettando l’offerta del Team satellite della Gresini.

Al suo posto è arrivato Luca Marini dal team Mooney VR46. La decisione ha lasciato molti di stucco, ma la possibilità di correre con un Team ufficiale e di blasone, seppur in difficolta, ha spinto il giovane pilota italiano a dare fiducia alla scuderia nipponica.

Un altro possibile addio alla Honda, i motivi

Non c’è davvero pace per il Team Honda HRC, con quest’ultimo che non ha solo ha visto concludersi la collaborazione con Marc Marquez in anticipo. Stessa sorte potrebbe capitare anche alla partnership con la Red Bull. Ora con l’addio di Marc anche l’azienda austriaca degli energy drink si appresta a rivedere il suo piano di sponsorizzazione in HRC.

L’accordo stilato tra Red Bull e Honda era quello di una sponsorizzazione e collaborazione fino al 2024, ma ora è tempo di cambiare del tutto prospettive. La Red Bull in MotoGP ha un altro accordo con la KTM ed è, proprio per questo, che ha deciso di destinare i maggiori investimenti al team austriaco.

Red Bull Honda Marquez addio MotoGP
La Red Bull si appresta a lasciare Honda (Ansa) – Bicizen.it

Come riporta MowMag, dal 2024, la Red Bull contribuirà allo sviluppo del Team satellite Gas Gas. Quest’ultima nel 2023 era stata la Cenerentola della griglia di partenza. Ora nel prossimo Mondiale punta ad emergere grazie anche all’innesto di Pedro Acosta. La Red Bull ha già compreso che investendo in modo sostanzioso sulla Gas Gas avrà modo di mettere a disposizione al nuovo campione del MotoMondiale un due ruote in grado di sorprendere e ben figurare.

La società che fu creata da Dietrich Mateschitz inoltre non ha intenzione di mollare la presa sulla famiglia Marquez, tanto è vero che continuerà a essere lo sponsor sia di Marc che di Alex. Un duro colpo dunque per la Honda che non solo perde il proprio campionissimo, ma allo stesso tempo deve dire addio anche a uno dei principali partner commerciale.

Impostazioni privacy