Salvini-Elon Musk, faccia a faccia inaspettato: cosa è successo tra i due

Il Ministro Matteo Salvini ed Elon Musk si sono incontrati di recente e il loro confronto ha portato a una serie di novità molto interessanti.

Al giorno d’oggi, non ci sono dubbi sul fatto che la mobilità internazionale stia subendo una serie di cambiamenti a dir poco radicali. Il passaggio ad una viabilità che possa essere quanto più possibile a impatto zero è ben presente nella testa dei Governi di tutto il mondo, con Matteo Salvini che rappresenta l’Italia nel ruolo di Ministro dei Trasporti.

Elon Musk incontro Matteo Salvini
Salvini e Musk, l’incontro che non ti aspetti (Ansa) – Bicizen.it

Il leader della Lega sta cercando di attuare una serie di profonde innovazioni da un punto di vista della logistica delle strade italiane, con diversi progetti che stanno facendo discutere, su tutti il ponte sullo Stretto di Messina. L’ambiente però è al primo posto nella testa di Salvini: lo si vede dal fatto che dalla fine del 2024, dovrebbe partire il primo storico treno a idrogeno in Italia.

La tratta che andrà a completare partirà da Brescia e arriverà fino a Edolo, splendida località in Val Camonica. Dunque, al giorno d’oggi è fondamentale avere le idee chiare su come affrontare questo cambiamento e anche per quanto riguarda la vendita e la produzione di auto elettriche, cercando di rendere sempre più frequenti questi mezzi in strada.

Ecco dunque come mai in questi anni diventa necessario fare i conti con Elon Musk, con il CEO della Tesla che negli ultimi anni ha rivoluzionato il concetto di automobile. Sono moltissimi i veicoli statunitensi che ora si possono ormai incontrare nelle strade di tutto il mondo e di recente, è proprio la figura di spicco di Tesla che ha avuto modo di dialogare proprio con Matteo Salvini.

“Anche e non ‘solo’ elettrico”: Salvini e Musk a confronto

Di recente, si è tenuto l’ormai storico evento della destra giovanile italiana in quel di Atreju, un evento che mai come quest’anno è stato ricco di tanti personaggi di spicco. Dal Commissario Tecnico della Nazionale italiana Luciano Spalletti fino al miliardario  Elon Musk, i nomi di rilievo che hanno fatto conoscere l’evento al mondo intero non sono mancati.

Matteo Salvini Elon Musk Atreju incontro auto elettriche
Tesla Cybertruck (Ansa – bicizen.it)

Proprio con Elon Musk ha potuto parlare Matteo Salvini, con quest’ultimo che ha messo in chiaro come la transizione ecologica sia un progetto fondamentale, ma che non deve essere visto solo in termini ideologici. Si tratta di una battaglia che deve essere combattuta in modo deciso, ma con intelligenza, vedendo quale sia il reale impatto ambientale.

Il Ministro dei Trasporti e della Infrastrutture infatti ha evidenziato come l’impatto a livello di gas clima alteranti dell’Italia sia solo dello 0,7%, mentre la Cina si stanzia sul 30%. “Non si può imporre una norma legata alla sola produzione elettrica come vuole imporre Bruxelles, questo sarebbe un regalo per la Cina. Vogliamo che sia una produzione anche, ma non solo, di auto elettriche, perché non vorrei che ci fosse una transizione solo per coloro che se la possono permettere”.

Salvini dunque ha messo evidenziato come al momento le auto elettriche abbiano un costo di mercato spesso inaccessibile per gran parte degli italiani. Elon Musk poi ha comunque il progetto di espansione in tutto il mondo e l’Europa è pronta per una nuova gigafactory e dopo Berlino, chissà che non tocchi all’Italia ospitarla.

Impostazioni privacy