eBike, il modello italiano sta facendo il giro del mondo: costruito con materiale completamente riciclato

Se sei alla ricerca di un eBike particolare allora sicuramente devi leggere quello che ti stiamo per raccontare. Questo modello italiano sta facendo il giro del mondo, è fatto completamente di materiale riciclato.

Il nostro paese ha dimostrato di essere sempre all’avanguardia con la costruzione di modelli che attirino l’attenzione. Risulta davvero impossibile negare che ci troviamo di fronte a una rivoluzione.

Questa ebike la vogliono proprio tutti
eBike italiana che vogliono tutti (bicizen.it)

Sicuramente la bici elettrica ha portato molti vantaggi agli amanti delle due ruote. Questo perché ha aumentato l’età massima per muoversi grazie alla pedalata assistita e ha favorito anche l’inclusività. Inoltre ha dato maggior spazio a uno sport nobile che sotto queste vesti si è rilanciato.

Le batterie sempre più sofisticate, nel corso del tempo, hanno aumentato la durata media e inoltre hanno permesso anche di rendere i mezzi più leggeri e quindi più aerodinamici. Senza dimenticare il concetto di ecosostenibilità di un mezzo elettrico a emissioni zero che dunque permette spostamenti anche piuttosto rapidi senza inquinare l’atmosfera. E ora andiamo a parlare di questo splendido mezzo che vi consigliamo vivamente.

Il modello eBike italiano e fatto con materiale riciclato

Chi ama il mondo dell’eBike molto spesso è molto vicino anche alle questioni legate all’ambiente. Sebbene ogni tipo di bici elettrica sia ecosostenibile, e cioè in grado di muoversi con emissioni zero, il modello che vi presentiamo oggi è superiore sotto questo punto di vista.

Ecco l'eBike riciclata
eBike fatta in alluminio riciclato (bicizen.it)

Si tratta infatti di un’eBike realizzata in Italia con materiale completamente riciclato. Si chiama Unica6, ma non c’entra nulla con il noto documentario di Ilary Blasi che ha fatto scalpore dopo l’uscita su Netflix. Il mezzo nasce dalla collaborazione tra Made In e Di Luca Bike con il design che è stato curato da un famosissimo ex campione di ciclismo, Danilo Di Luca.

L’alluminio con cui è costruito il telaio è realizzato a Chieti dalla ITA Italian Aluminium Technology Srl di Casoli ed è riciclato completamente. Ogni pezzo della bici stessa ha un codice utile per lo smaltimento finale e dunque un nuovo riciclo.

Il cambio è automatico con freni a disco e led proprio sul telaio che ne favoriscono la visibilità notturna. Il Bafang è il motore centrale che si muove tra 250 e 350 W di potenza, spinto da una trasmissione a cinghia in kevlar. Di Luca ha definito il mezzo come “una city bike che con pochissimi accorgimenti può diventare una comoda alternativa alle quattro ruote”.

Impostazioni privacy