Problemi in casa Chevrolet, scoperto un difetto: decisione inevitabile

Brutte notizie in casa General Motors, in particolare per la Chevrolet costretta ad agire prontamente. Ecco cosa sta accadendo

Sembra davvero non esserci pace per General Motors, colosso del mondo dei motori americano che, recentemente, ha avuto a che fare con un massiccio sciopero dei lavoratori gestito dal sindacato United Auto Workers. Uno stop senza precedenti che ha influito notevolmente sulle dinamiche di produzione del brand.

Chevrolet difetto produzione Blazer
Chevrolet costretta a correre ai ripari (Ansa) – Bicizen.it

Ancora non è finita per il brand americano che in Chevrolet ha una delle sue case più rappresentative: il brand che ha messo in strada storici modelli come Camaro, Corvette e Suburban e venduto anche utilitarie di buon livello in Italia come la Spark, la Aveo e la Matiz, sta avendo difficoltà a commercializzare un modello su tutti.

Tra le automobili più famose del marchio c’è la Blazer, un SUV di grandi dimensioni che viene ormai prodotto da decenni: l’ultima versione però è uscita solo nel 2019 e di recente, ha visto uscire sul mercato un aggiornamento con motore elettrico. Solo che il mezzo…sembra avere qualche problema da risolvere in fretta. La casa produttrice sta prendendo provvedimenti.

Chevrolet, vendita interrotta

La casa americana avrebbe bloccato la vendita del Blazer in vista del 2024 perché sarebbero emersi difetti tali da rendere il prodotto non all’altezza degli standard. Il problema era stato già segnalato dopo ché era emerso in alcuni test drive prima del lancio del nuovo modello.

Chevrolet richiamo Blazer difetto
La Chevrolet costretta a una campagna di richiamo (Ansa) – Bicizen.it

I problemi sono minimi ma importanti da risolvere, considerato anche il prezzo dell’auto. Si tratterebbe di qualche anomalia al sistema di ricarica registrato alle colonnine ma anche di problemi di funzionamento per il touch screen di bordo che controlla praticamente tutte le funzioni del mezzo, dall’abitacolo a quelle di guida.

Chevrolet ha già avviato una campagna di richiamo sui modelli già venduti e bloccato contemporaneamente quelli in attesa di essere commercializzati nel 2024. “Siamo al corrente di un difetto e stiamo lavorando per rendere le vetture funzionali ed all’altezza dei nostri standard il più velocemente possibile”, ha fatto sapere un portavoce di General Motors proprio in queste ore. Non proprio il Natale più tranquillo di sempre per Chevrolet. La casa saprà comunque gestire al meglio l’emergenza, tutto sommato anche limitata.

Oltre a Chevrolet anche Tesla, a fine dicembre, è stata costretta a una campagna di richiamo negli Usa per la Model S e X a causa di un’anomalia nell’apertura delle portiere in caso di incidente.

Impostazioni privacy