Venezia è la prima in Italia, un vanto che fa bene alla salute

Venezia è una città unica e basta guardare qualche sua foto online per rendersene conto. Spesso la città non si accontenta e diventa prima in tante altre cose, oggi parliamo di un merito per la salute.

Molto spesso le città italiane dovrebbero muoversi come fa quella lagunare, cercando di dare qualcosa di interessante che possa permettere a chiunque vive la città di avere benefici.

Italia, il primato di Venezia
Venezia prima in Italia (Bicizen.it)

La città veneta è un comune di quasi 250mila abitanti e si estende per oltre 400 chilometri quadrati e sorge a 415 metri sul livello del mare. Interessante è come siano presenti ben 257 chilometri quadrati di acque interne che ne costituiscono praticamente il 62% della superficie.

Luogo magico è davvero in grado di regalare scorci unici che nessun altro posto al mondo riesce a donare al mondo. Siamo di fronte a un posto straordinario con ruoli straordinari come la splendida Piazza San Marco centro nevralgico del comune. Senza dimenticare gli eventi perché a Venezia si svolge il Festival più importanti del nostro paese e uno tra i più importanti nel mondo. Non possiamo che renderci conto di trovarci di fronte a qualcosa di unico, ma di cosa parliamo oggi?

Venezia e il primato in Italia

A Venezia ci sono diverse cose uniche, oggi ci spostiamo a Mestre dove troviamo il primo noleggio gratuito del nostro paese di Brompton. Si tratta di un’innovazione straordinaria che fa anche molto bene alla salute. 

Ma di cosa si tratta? I promotori di questa iniziativa sono Prossimi Impresa Sociale che lanciano questo noleggio gratuito della nota bicicletta pieghevole. La società spiega, come evidenziato da Bike Italia, un particolare: “La bici pieghevole è perfetta per questo territorio e questo progetto mira a incentivarne l’uso”.

Bici a noleggio gratuito
Iniziativa a Venezia, noleggio gratis Brompton (Bicizen.it)

Sicuramente si tratta di qualcosa di straordinario per favorire la salute e permettere alla gente di fare sport, senza dimenticare anche che si tratta ovviamente di mezzi a emissione zero che rispettano l’ambiente. Il tutto è stato lanciato sull’ondata di un evento molto importante cioè Venezia in bici che si ripete ogni anno. 

Si tratta di un servizio davvero interessante al quale si aggiungono le Scavezzon Biciclette e Vega che cura invece l’area tecnica oltre a FabLab Venezia che ha messo a disposizione spazi necessari per tutto il resto. E chissà che tutto questo non possa essere per altre città di grande ispirazione verso il futuro. Al momento è difficile dirlo, ma sicuramente sarebbe di straordinaria importanza sotto diversi punti di vista.

Impostazioni privacy