Automobilisti increduli: dalla Cina arriva la supercar che imbarazza Ferrari e Lamborghini, è un missile

Dalla Cina sta per arrivare una supercar davvero stupefacente. Le sue caratteristiche fanno impallidire chiunque.

Ferrari e Lamborghini ma anche tanti altri brand potrebbero essere minacciati da una rivale a sorpresa! Si perchè dall’Asia sta arrivando una nuova auto di lusso dalle grandi prestazioni e dalla tecnologia avanzata che sarà disponibile sul mercato ad un prezzo decisamente accessibile rispetto a quello delle dirette rivali.

Cina supercar nuova
La supercar cinese preoccupa un po’ tutti! (Canva) – Bicizen.it

Ancora una volta, il Paese del Dragone lancia dunque il guanto di sfida all’Europa e lo fa buttandosi in un campo meno praticato da molti suoi marchi, almeno finora.  Niente SUV, city car o microcar, prodotti che ormai lo vedono leader, bensì un bolide da sogno dotato di ogni genere di confort. Di cosa si tratta? Adesso lo vedremo, comprendendo perchè sono tutti così shoccati da questo modello.

La sportiva di cui andremo a parlare ha infatti una particolarità degna di nota , anzi due: è elettrica ed è stata creata da un marchio appena nato che mai si era cimentato in questo campo. Dalle dimensioni notevoli per la categoria contando 4,96 metri di lunghezza, 2,02 metri di larghezza e 1,29 metri di altezza, è basata sulla piattaforma e4, in grado di contenere ben quattro propulsori a batteria che la spingono, da 326 cv l’uno per un totale di ben 1.304 cv. Roba da far tremare i polsi al solo pensiero. Per quanto riguarda il pacco batterie, questo è da 100 kilowattore, mentre il peso tocca le 2,5 tonnellate. A dispetto di tale mole, le performance sono davvero notevoli e adesso andremo a scoprire in che modo.

Dalla Cina una supercar da brividi, tutti i dettagli

Si chiama YangWang U9 ed è stata realizzata del nuovo ramo della BYD per insidiare i big in questo campo. Ed in effetti va detto che i suoi numeri sono notevoli. Il passaggio da zero a cento chilometri orari viene effettuato in soli 2 secondi, mentre la velocità massima raggiungibile è di 300 km/h. Per quanto concerne la durata della carica il produttore dichiara 700 chilometri secondo il ciclo di omologazione cinese, un po’ più di manica larga rispetto al WLTP di matrice europea, visto che l’autonomia viene testata solamente nel contesto urbano.

L’assetto è regolato da un complesso sistema di sospensioni a controllo elettronico chiamato Disus-X, motivo per cuil’auto  è capace di compiere manovre impensabili per auto normali.  Ad esempio è in grado di fare un’inversione a 360 gradi e di tenere una velocità di 120 km/h anche con una gomma a terra, e di rimanere attiva anche in caso di alluvione grazie all’unità motrice impermeabile con certificazione IP68.

YangWang U9, costo
La nuova YangWang U9 sfida la Ferrari (BYD) -Bicizen.it

Tra le dotazioni più interessanti figurano i kit aerodinamici, addirittura 12, di tipo attivo e passivo. Tra quesi troviamo optional come l’ala di coda e il diffusore, in grado di regolare il drag e il downforce in maniera funzionale alla velocità e alle differenti condizioni di guida. L’auto è utilizzabile anche in pista, nella configurazione ad alta performance riesce a ridurre il passo di accelerazione del 33% e lo spazio di frenata del 20%. Se poi ci su sposta in città, vi è la possibilità di incrementare l’altezza da terra di 145 mm per evitare il contatto con dossi e tombini.

Attualmente, non è noto se arriverà sul mercato in Europa. In Cina è invece già disponibile a 138mila euro. Un prezzo vicino al milione di Yuan che la rende estremamente interessante.

Impostazioni privacy