Bici cambia tutto, niente sarà più come prima: le novità

Il mondo delle bici è in fervente movimento con dei cambiamenti davvero radicali. Le novità ci fanno capire che niente sarà più come prima. Ma cosa sta accadendo?

Oggi vi vogliamo enunciare alcuni cambiamenti radicali legati al mondo delle due ruote e in grado di lasciare tutti senza parole. Andiamo ad approfondire tutto più da vicino.

Cambia tutto per la bici
Bici, cambia tutto radicalmente (Bicizen.it)

Negli ultimi anni l’esplosione delle bici elettriche ha cambiato tutto in fatto di due ruote. Il mondo è stato stravolto con le leggi che sono cambiate in tutti i paesi per favorire anche il movimento di queste. Va ricordato infatti che rispetto a prima ora le biciclette vanno più veloci e dunque hanno bisogno di altre regolamentazioni.

Così come il lancio sul mercato del monopattino elettrico ha portato ulteriori interventi da fare da parte di chi si occupa del traffico. Sebbene ogni paese sia pronto a lavorare in maniera diversa sui regolamenti questi si possono influenzare e subire delle variazioni improvvise. Proprio per questo motivo se andate sulle due ruote risulterà importante informarvi anche sulle regole dettate dal vostro paese.

Bici, come cambiano le regole

Cambiano i tempi e così cambiano anche le regole legate al mondo delle bici. Oggi vogliamo fornirvi alcune indicazioni davvero molto importanti.

Siamo in Germania dove si vogliono introdurre le frecce, cercando così di riformare le norme stradali e introducendo mezzi che possano aumentare la sicurezza quando si sale in sella.

Cosa cambia per la bici?
Leggi sulla bici (Bicizen.it)

Le frecce direzionali infatti permetteranno a chi segue una bici di capire quando starà svoltando in anticipo. Inoltre aumenterà la visibilità dei ciclisti soprattutto nelle ore con meno luce.

Si tratta di un obbligo che porterà ovviamente a multe in caso di non ottemperanza e che aumenterà la sicurezza riducendo gli incidenti in strada. La riflessione sulla sicurezza ciclistica potrebbe diventare molto importante da seguire anche nel nostro paese.

Roland Huhn dell’ADFC ha sottolineato l’efficacia degli indicatori luminosi rispetto a quelli manuali, sottolineando come sarà più importante cercare di capire gli spostamenti di chi si muove in bici.

E questo viene confermato da ricerche fatte nel corso del tempo che hanno indicato come ci sarà una significativa diminuzione degli scontri tra automobili e biciclette. E così sarà introdotta anche la tecnologia che sarà importante solo ed esclusivamente nel caso in cui questa sarà funzionale a incrementare la sicurezza. Bando dunque a orpelli e attenzione a puntare sempre e comunque al sodo per evitare che si verifichino tragedie come quelle vissute sempre più spesso negli ultimi anni.

Impostazioni privacy