Wild Winter, la gara di Enduro per tre giorni in bicicletta

Wild Winter è sicuramente una delle nuove manifestazioni più attese dal mondo delle due ruote. Si tratta di una gara di Enduro che porta a tre giorni in bicicletta. Andiamo a scoprire tutto più da vicino.

Ci saranno varie categorie tra chi si muove con una bici tradizionale e chi invece è passato all’elettrico per specificare che questo sport si può fare anche off-road e può avere un valore molto importante.

Wild Winter la gara
Wild Winter, c’è grande attesa (Bicizen.it)

A organizzare l’evento è il gruppo Trabikers precisamente a Mercatello sul Metauro che richiama l’attenzione di tantissimi sportivi. Al centro della gara ci saranno anche splendidi panorami dell’entroterra di un posto magico e sottovalutato, da riscoprire e che può essere fonte anche di turismo nel nostro paese.

Come riportato da Il Resto del Carlino hanno parlato gli organizzatori, specificando: Questo evento è caratterizzato da una sfida epica, una lunga prova speciale che copre l’intero percorso della gara. La prova speciale sarà cronometrata, quello che rende davvero unica questa gara sono i passaggi tecnici sparsi per il tracciato e tutti tecnici questi obbligheranno i partecipanti a dimostrare la loro abilità”.

Wild Winter, quando si disputa?

L’evento Wild Winter si disputa a partire da oggi e coprirà tutto il weekend. Il primo giorno sarà legato al camminare, visto che i protagonisti potranno ispezionare i sentieri ma rigorosamente a piedi. Questo permetterà di capire meglio le dinamiche di un tracciato naturale non facile da affrontare.

Sabato invece sarà il giorno in cui saranno attese le prove libere che di fatto permetteranno di testare quanto fatto il giorno precedente. Domenica poi sarà il momento della gara vera propria.

Gara in bicicletta enduro
Wild Winter, gara in bici (Bicizen.it)

Ci sarà un percorso di 11 chilometri e una prova speciale di 9 con un dislivello di 700 metri. Sono molte le categorie che scenderanno in pista dagli under 15 fino alle sfide maschili e femminili sia per la e-bike che per la tradizionale due ruote.

Chi è appassionato di bici sul percorso avrà la possibilità anche di farsi conoscere. Gli organizzatori aggiungono: “Essendo la prima edizione è difficile pronunciarsi su quanti saranno effettivamente gli iscritti ai nastri di partenza di domenica. Le pre-iscrizioni però fanno ben sperare”. E chissà che da questa nuova iniziativa non possa portare alla scoperta di nuovi talenti oltre ovviamente valorizzare, come già detto, anche il territorio che merita di essere visitato e che al momento è carente sotto il punto di vista del turismo.

Impostazioni privacy