Italia, va in giro con martello e tronchese: paura nel nostro paese | Il suo intento è assurdo

Siamo in Italia e vi raccontiamo una storia veramente assurda, quella di un uomo che si muoveva in giro con martello e tronchese seminando paura. Ma cosa è successo? 

Quello che abbiamo visto ha un motivo davvero singolare per il quale si sta parlando un po’ ovunque.

Grande paura tronchesi
Paura in Italia: tronchesi e martello (Bicizen.it)

L’episodio si è verificato nel quartiere Colline di Livorno, precisamente tutto è iniziato tra piazza Damiano Chiesa e via di Salviano, come racconta LivornoToday. La splendida città toscana la conosciamo tutti, un meraviglioso spaccato portuale con un mare limpido e tante cose da vedere oltre anche a una tradizione culinaria straordinaria.

La città sorge a 3 metri sul livello del mare e si estende per 104 chilometri quadrati circa con più di 150mila abitanti. Il dato sulla densità è molto interessante addirittura 1460 persone per chilometro quadrato. Un episodio che dunque accade in un contesto tranquillo dove solitamente non si raccontano cose come queste. Ma andiamo a vedere cosa è accaduto nel dettaglio.

Terrore a Livorno

A Livorno un uomo ha seminato davvero il terrore, lasciando tutti senza parole. Un uomo si aggirava nella città con un martello e un paio di tronchese per un motivo abbastanza particolare.

Il suo obiettivo numero uno era quello di rubare alcune biciclette parcheggiate tranquillamente nel quartiere Colline. A metterlo in fuga sono stati i passanti e i residenti che hanno ostacolato il suo piano urlandogli e poi chiamando le forze dell’ordine.

Bicicletta legata
Tronchesi e martello per motivo assurdo (Bicizen.it)

I Carabinieri sono arrivati sul posto in maniera tempestiva, ma non sono riusciti a trovare la persona sospetta che si è allontanata in bici probabilmente rubata prima di essere colto sul fatto.

Al momento non ci sono ulteriori informazioni sull’uomo e poche specifiche per tracciare un identikit anche se alcuni hanno parlato di preoccupazione nel vederlo muoversi con quegli attrezzi.

Gli inquirenti stanno lavorando per cercare di capire di chi si trattasse e per evitare che si possa ripetere l’episodio. A ora però non pare proprio che l’uomo avesse degli intenti malevoli e che volesse fare male a qualcuno. L’intento era semplicemente quello di rubare le biciclette probabilmente per rivenderle.

È un dispiacere per il quartiere Colline che è sicuramente uno dei più tranquilli della città e ricordato proprio per questo motivo da chi vi abita. Per fortuna l’episodio non si conclude con feriti o problemi di questo tipo, anche se da oggi in quella zona inizieranno a fare più attenzione a dove lasciare la bici.

Impostazioni privacy