Trenitalia, cambia tutto per i ciclisti: la legge che vi lascerà senza parole

È arrivata una revisione da Trenitalia che di fatto cambia tutto per i ciclisti. C’è una legge che vi lascerà davvero senza parole. Andiamo a scoprire tutto più da vicino.

Novità interessanti arrivano per chi si muove con le due ruote e che di sicuro risulterà utile per evitare multe soprattutto a chi tutti i giorni da pendolare si porta la bici in treno.

Treno e bici
Trenitalia, novità per i ciclisti (Bicizen.it)

Negli anni le cose sono molto cambiate in merito alle due ruote anche grazie soprattutto all’esplosione delle bici elettriche. Queste, ma non solo, hanno dato spazio a veicoli pieghevoli che si possono portare con noi molto tranquillamente e con estrema facilità. Le norme però in merito sono cambiate diverse volte.

La pandemia da Coronavirus ha riportato molte persone a muoversi in bici rispetto a un passato dove ormai le due ruote erano chiuse in cantina a prendere polvere. Molti italiani invece hanno rivalutato con attenzione questo mezzo considerandolo importante anche per la salute fisica oltre che per la sostenibilità dal punto di vista economico.

Ma andiamo a vedere da vicino cosa è successo in merito a Trenitalia e alle leggi legate al mondo delle bici a pedalata assistita e no.

Bici, cosa cambia con Trenitalia?

Trenitalia ha cambiato diverse cose negli ultimi anni anche in fatto di biciclette. Questo ha rivoluzionato il mondo di chi si muove spesso sulle duoe ruote.

La novità in questione entrerà in vigore dal 1° marzo del 2024. Sulle Frecce e sui treni Intercity di Italy sarà obbligatorio, per portare le bici pieghevoli a bordo, utilizzare una sacca chiusa e se la bici è elettrica questa dovrà essere assolutamente spenta.

Trenitalia leggi bici
Trenitalia cosa cambia? (Bicizen.it)

Lo possiamo leggere sul portale di Trenitalia nella sezione che si intitola “Servizi Bici al seguito” dove viene spiegato: “In ogni caso le dimensioni non devono superare in centimetri 80 x 110 x 45. In caso contrario non potrai accedere a bordo”.

Già da giorni tutto è stato annunciato attraverso gli altoparlanti sui convogli di Trenitalia che sono legati a questo provvedimento. Questo si somma la regolamento che va tutto posto nello spazio per bagagli e non negli interstizi tra i due sedili come molti facevano prima.

Sarà necessario collocare il tutto negli spazi dedicati per cercare di evitare che ci siano degli ostacoli all’interno degli stessi convogli. Questo perché la presenza di bici intorno alle persone possono essere davvero molto pericolose e in grado di essere un ostacolo per chi si muoverà tra gli scomparti.

Impostazioni privacy