E-Bike, arriva l’esame: novità imprevista, panico nel settore

Molto presto per poter guidare le e-bike servirà un esame di guida: una novità che potrebbe portare stravolgimenti inattesi nel settore.

Nel 2023 il mercato delle e-bike è stato interessato da una nuova importante crescita. Gli ultimi dati evidenziano che l’incremento è senza sosta in Italia e in tutto il resto del mondo. Dalle biciclette per muoversi nel contesto urbano fino a quelle che garantiscono prestazioni superiori (e che costano ovviamente un po’ di più), in tanti ormai scelgono di puntare su questi mezzi di trasporto ecologici ed efficienti.

Ebike arriva l'esame
E-bike, una sgradita sorpresa – bicizen.it

Anche in California le E-bike sono ormai tra i veicoli preferiti dalla popolazione. Ovviamente questa tendenza è favorita dalle buone temperature che si percepiscono in questo Stato: il meteo favorevole consente di muoversi senza problemi con la bici elettrica. Tuttavia la crescita esponenziale del mercato delle e-bike non sembra far piacere a tutti.

Proprio dalla California, infatti, arriva la notizia di un possibile cambiamento futuro per i guidatori di e-bike. Una deputata californiana ha già presentato un disegno di legge con l’obiettivo di mettere dei paletti ben precisi all’utilizzo di questi mezzi. Ma di cosa si tratta esattamente?

Panico nel settore delle e-bike: arriva l’esame di guida

Nel disegno di legge della deputata Tasha Boerner c’è soprattutto il divieto di utilizzo delle e-bike per tutti coloro che hanno meno di 12 anni. Ma non è tutto, perché nelle intenzioni della deputata c’è anche quella di introdurre un corso online con esame scritto per ottenere la patente di guida per queste bici elettriche. Un’idea che in realtà non parte dalla California: come ricordato anche dal sito Moto.it, infatti, in Israele esiste già un tipo di patente di guida molto simile a quella richiesta dalla deputata Tasha Boerner.

E-bike arriva l'esame
Patente di guida per le e-bike: la novità sconvolge il settore – Foto Canva (BiciZen.it)

L’esigenza di aumentare la sicurezza in strada è certamente condivisibile, specialmente se si tratta di proteggere i più giovani che non hanno ancora grande esperienza e dimestichezza alla guida. Tuttavia il fatto che venga proposto solo un esame teorico suscita più di qualche perplessità: gli adolescenti avrebbero forse bisogno di fare molta pratica, magari anche con un esame finale, per apprendere al meglio il modo giusto per guidare le bici elettriche.

Per ora si tratta solo di un’iniziativa californiana, ma non è da escludere che prima o poi questa proposta di legge non possa arrivare anche in Italia. L’obbligo della patente di guida per portare le e-bike potrebbe spingere molte persone a evitare l’acquisto: il mercato delle bici elettriche ne risentirebbe parecchio.

Impostazioni privacy