Gilet riflettente, lo devi indossare per forza? Ecco quando va messo

Il giubbetto catarifrangente è uno dei dispositivi di sicurezza necessari in auto, vediamone il suo utilizzo.

Quando si viaggia in automobile la sicurezza è una delle più grandi priorità, se non la più grande da tenere in considerazione dato che da essa dipende la vita nostra e degli altri. Di conseguenza mantenere un comportamento corretto quando si è al volante facilita e non di poco le cose. E con questo intendiamo il rispetto dei limiti imposti dal codice stradale e di tutte le strategie atte a farsi notare in caso di situazioni impreviste.

Gilet riflettente quando metterlo
Nessuno sa quando va utilizzato (fonte Canva – Bicizen.it)

Essere visibili su strada è fondamentale dato che così facendo anche le altre auto o mezzi che popolano la strada che stiamo percorrendo possono capire ed intuire la nostra presenza. Un’auto dal proprio punto di vista deve accendere i fari dopo il tramonto e spegnerli appena il sole è sorto così da non arrecare problemi alle altre macchine che si incrociano. Fortunatamente molte auto moderne assolvono da sole questo scopo essendo dotate della voce “auto” che regola il fascio di luce sulla base dell’orario in cui si sta guidando. Di sicuro un pensiero in meno da tenere a mente favorendo la concentrazione sulla strada.

Come stanno le cose

Il gilet riflettente o giubbotto ad alta visibilità deve essere usato non solo dagli automobilisti ma anche dai motociclisti, dai ciclisti e dai guidatori di monopattini elettrici al fine di essere visibili mentre stanno percorrendo una strada dove vi è scarsa illuminazione o se vi sono problemi al proprio veicolo e si sta provando ad aggiustarlo.

Gilet riflettente quando metterlo
Le situazioni in cui il gilet catarifrangente è necessario (fonte Canva – Bicizen.it)

Vi sono casi in cui l’obbligo è previsto dalla legge. Di seguito vediamo quali sono così da non farsi trovare impreparati se dovessero capitare salvaguardando la propria ed altrui incolumità. Il gilet catarifrangente va indossato al di fuori dei centri abitati, di notte ed in condizioni di visibilità ridotta. In caso di nebbia e di problemi che possono capitare di giorno indossarlo è fondamentale. L’obbligo si estende anche dopo aver apposto l’apposito triangolo di segnalazione e si ha la propria auto ferma lungo la carreggiata.

In questo modo si è visibili agli altri utenti che adegueranno la velocità al fine di non creare ulteriori incidenti. Se non lo si indossa si può andare in contro ad una multa dal valore minimo di 42 euro sino al massimo di 173 euro e la decurtazione di 2 punti sulla patente.

Impostazioni privacy