Con tutte queste Auto risparmi tantissimo quando fai il pieno: hai solo l’imbarazzo della scelta

Stai cercando una macchina poco costosa anche per la manutenzione? Ecco alcune dritte utili per trovare la soluzione.

Dallo scoppio della pandemia il mercato dell’auto in Italia non si è mai davvero ripreso. Certo, rispetto al 2020-2021 i numeri sono in continuo miglioramento, ma secondo i dati prodotti dalla UNRAE dal 2019 si è verificato un calo del 18,1% delle vendite. 

KIA GPL auto modelli risparmio
KIA GPL tra i modelli meno costosi (KIA) – Bicizen.it

Il carovita ha fatto sì che la macchina perdesse di allure e interesse. Un effetto che continua anche adesso, sebbene non in tutti i casi è così. Ad esempio c’è una tipologia di veicoli che sta andando molto bene, addirittura in questi primi due mesi dell’anno ha registrato un +10,2% di immatricolazioni. Meno inquinanti dei mezzi a carburante, in realtà sono prodotti da pochissimi costruttori e soprattutto la scelta è limitata perlopiù alle medie e piccole dimensioni.

L’auto ideale per risparmiare, i modelli più interessanti

Come avrete potuto capire stiamo parlando delle vetture a GPL, che sta per Gas di Petrolio Liquefatto, un mix di idrocarburi gassosi composto da butano e propano. Ma perché questa alternativa è conveniente? Essenzialmente per le ragioni che abbiamo anticipato: il prezzo al litro è inferiore a quello di benzina e gasolio, inoltre abbatte le emissioni nocive, con zero zolfo, piombo e benzene e il 15% in meno di CO2. Tuttavia va tenuto presente che il suo potere calorifero è inferiore a quello della benzina, di conseguenza i consumi sono maggiori. Inoltre il serbatoio va sostituito ogni 10 anni e il costo di tale operazione può arrivare anche a 500 euro più il bollo. Un altro handicap è rappresentato dall’impossibilità di parcheggiare ovunque. Ad esempio alcuni posteggi sotterranei o condominiali pongono il veto. Per finire, a causa della presenza della bombola sotto il bagagliaio lo spazio viene inevitabilmente ridotto.

Nel Bel Paese se ne trovano del segmento B e C con alcuni esemplari che vanno oltre i 4,6 metri. Tra i brand più attivi su questo fronte abbiamo Dacia che ha deciso di mantenerlo a scapito del diesel sulla sua nuova Duster e lo si trova pure sulla Sandero Streetway con costo a partire da 14.750.  Pure la cinese DFSK del Gruppo Dongfeng offre un ventaglio di SUV, tre nella fattispecie, per chi cerca una via intermedia tra elettrico e carburante. Acquistando il Glory 500 si spendono 19.788, per il top di gamma iX5 ce ne vogliono 31.788.

Auto GPL novità
Auto GPL, risparmi e inquini di di meno (Canva) – Bicizen.it

Da noi è DR a dare l’opportunità tranne che per la 1.0 EV. Chi non vuole tirare fuori troppo denaro può indirizzarsi verso la DR 3.0 con i suoi 20.400 euro. L’Eurasia Motor Company ha addirittura debuttato con uno sport Utility Vehicle, il Wave3, fruibile solamente nella variante bifuel benzina/GPL con un budget necessario di 22mila euro.

Pure la Evo legata al Gruppo DR, ha deciso di adottare il GPL sui suoi modelli 3,4,5 e 7, con una spesa base di 18.400 euro. Per quanto concerne Hyundai la proposta a gas è circoscritta alla Bayon, alla i10 e alla i20, con la seconda delle tre fruibile a 18.850 euro. La KGM garantisce solamente la Korando di questa tipologia con un prezzo di 28.190 euro. Infine chiudiamo con la KIA che ne include quattro: la Picanto, la Sportage, la Stonic e la XCeed. La meno cara è la prima con 17.350 euro. 

Impostazioni privacy