Charles Leclerc e il momento più duro: lutto impossibile da dimenticare e un grande rimpianto

Charles Leclerc ha vissuto anche momenti duri nella sua vita, nonostante poi sia riuscito a raggiungere risultati straordinari. Oggi vi raccontiamo la sua più grande difficoltà.

Pilota di fama internazionale sta vivendo un periodo di grande forma, cosa arrivata anche attraverso le difficoltà che la vita le ha posto di fronte nel corso del tempo.

Leclerc cosa accade?
Charles Leclerc e il momento più complicato (ANSA) Bicizen.it

Charles è nato a Monte Carlo il 16 ottobre del 1997, con la passione per i motori fin da piccolo anche grazie a suo padre, Hervé, che era pilota di Formula 3 tra gli anni ottanta e novanta del secolo scorso. Sicuramente questi è stato per lui una guida fondamentale sotto diversi aspetti e non solo per quello umano, visto che era una grande persona e un ottimo professionista.

Leclerc debutta in Formula 1 nella stagione 2018 con la Sauber per poi approdare in Ferrari e nonostante non abbia mai vinto un Gran Premio veniva da due successi di fila prima in GP3 Series e Formula 2, dimostrandosi personaggio di grandissima caratura internazionale. Insomma un pilota di spessore internazionale che ha dimostrato di essere in grado di fare la differenza grazie alla progressione e alla sua determinazione, nate all’interno di una famiglia sana e che si è distinta per valori umani.

La tragedia di Charles Leclerc

Nel 2017 Charles Leclerc ha dovuto affrontare una delle più grandi tragedie che può colpire una persona, la morte prematura di un padre. Il grande rimpianto rimane quello che solo quattro giorni dopo andava a vincere la Formula 2 con un urlo di gioia strozzato in gola dal dolore dell’addio del papà.

Nella biografia “Le Prodige” il pilota ha specificato: “Niente può prepararti a qualcosa di simile. La morte di un genitore ti cambia per sempre, ma mi ha reso più responsabile come uomo e non ho mai pensato di smettere di correre”.

Leclerc racconto dolore
Charles Leclerc che dolore (ANSA) Bicizen.it

Il padre di Charles è scomparso il 20 giugno del 2017 ad appena 54 anni in seguito a una lunghissima malattia: “Mio padre era il mio fan numero uno, ci teneva che fossi forte in ogni gara. Ero sicuro che avrebbe voluto che fossi lì e vincessi per lui, anche se è stato il modo peggiore per prepararsi a un Gran Premio”.

Insomma un periodo che gli ha permesso di crescere rapidamente e di trovare forza per imporsi dal punto di vista delle prestazioni in pista. Quello che appare evidente è che Charles è un campione e se lo è diventato gran parte del merito è anche del padre che lo ha costruito come uomo.

Impostazioni privacy