Massimiliano Allegri si consola: quale Juventus, è questa l’Italiana che ha scelto il tecnico

Max Allegri e la Juventus si separeranno in vista del prossimo anno, ma dopo i bianconeri il tecnico si gode una splendida italiana.

Uno degli allenatori più divisivi degli ultimi anni è senza ombra di dubbio Massimiliano Allegri, con il tecnico della Juventus che nel corso degli anni ha dimostrato di saper vincere e di essere concreto. Solo a Cagliari si vide quel gioco spumeggiante che lo aveva portato a essere considerato come un erede del calcio del maestro Galeone, per poi pensare più alla vittoria con Milan e Juventus.

Alfa Romeo Stelvio auto Allegri novità Juventus addio Coppa Italia
Massimiliano Allegri si consola (Ansa – bicizen.it)

Proprio per questo, non sono mancate negli anni le critiche, con la Juventus che ha però vinto moltissimo nel primo ciclo allegriano. Molto meno fortunato invece il secondo periodo, con la Coppa Italia del 2024 che alla fine è stata una magra consolazione in un triennio complessivamente negativo.

Il fatto che il tecnico toscano non fosse sereno lo si è visto anche al termine della finale vinta contro l’Atalanta, dove al termine della gara ha perso la testa. La sua avventura alla Juventus è definitivamente finita e difficilmente ci sarà un terzo capitolo, ma intanto il toscano ha modo di godersi un’italiana davvero meravigliosa.

Alfa Romeo Stelvio: il bolide di Allegri

Stando per tanti anni nella Juventus, diventa normale avvicinarsi moltissimo al mondo del Gruppo Stellantis, per questo motivo Massimiliano Allegri ha deciso di mettere le mani su una delle auto più belle del Gruppo. Si tratta dell’Alfa Romeo Stelvio, con il mitico SUV meneghino che negli anni ha saputo spopolare come pochi altri.

Alfa Romeo Stelvio auto Allegri novità Juventus addio Coppa Italia
Alfa Romeo Stelvio (Alfa Romeo Press Media – bicizen.it)

Le dimensioni di questo modello evidenziano una lunghezza da 469 cm, una larghezza da 190 cm e un’altezza da 167 cm, il che la rende omologata per cinque persone. Al proprio interno le finiture sono come sempre un punto di forza dell‘Alfa, con il motore che monta al proprio interno che è, nella versione basilare, un 4 cilindri da 2000 di cilindrata.

Facile pensare che il modello che ha tra le mani Allegri sia in realtà la variante Quadrifoglio, ovvero quella di punta dell’Alfa Romeo. Il motore dunque diventa un 6 cilindri da 2900 di cilindrata e che può erogare fino a un picco massimo di 519 cavalli, con la velocità che arriva a 285 km/h. I consumi sono di 11,8 litri per 100 km e il costo di partenza è di ben 104.900 Euro. Un’auto che gli ricorderà per sempre la Juventus, ma con certe caratteristiche non la lascerà di certo una volta terminato il proprio periodo a Torino.

Impostazioni privacy