Le bici devono rispettare i semafori come le auto? Tante cose che non sai

Spesso quando si va in bicicletta si pensa di poter fare un po’ come si vuole, in realtà ci sono delle regole ben precise anche in questo senso.

Per esempio, si devono rispettare i semafori come le auto? Andiamo ad approfondire da vicino l’argomento.

bici e segnali
Le bici devono rispettare i semafori? (Bicizen.it)

Le due ruote sono un mezzo sempre più utilizzato, soprattutto per evitare i grandi disagi legati al traffico nelle nostre città. Molto spesso però c’è poca chiarezza anche a fronte a dei vuoti normativi presenti sul Codice della Strada. Per questo non capiamo nemmeno noi, sia al volante di un’auto o al manubrio di una due ruote, come comportarci in determinate situazioni.

Diventa dunque fondamentale cercare di capire più da vicino alcune dinamiche per evitare di ricadere in situazioni davvero molto preoccupanti. Ricordiamo infatti che il rischio è quello di ritrovarci in situazioni di pericolo-vita in grado di compromettere, sotto diversi aspetti, proprio la nostra vita. Seguite dunque da vicino questa mini-guida per avere delle informazioni precise proprio in merito a queste delicate situazioni.

Cosa fare e cosa no in bicicletta

Sì, chiaramente le biciclette si devono fermare quando il semaforo è rosso, così come quando si trovano di fronte a uno stop. Si tratta di un termine di sicurezza perché ovviamente se ci si trova in una strada col rosso vuol dire che da qualche altra direzione potrebbe arrivare un’auto in grado di colpirci.

Una delle cose fondamentali da sottolineare è che si deve sempre e comunque circolare a destra della carreggiata per la sicurezza e l’incolumità di chi sale sopra la bici stessa. Se in caso dovessimo portare la bici al di là di una sequenza di strisce pedonali sarà importante scendere dalla stessa e condurla a mano e non passare direttamente in sella.

bici e regole
Cosa non fare in bici (Bicizen.it)

C’è anche un’altra norma importante quella di non pedalare affiancati quando si è in gruppo, in questo caso ci si deve muovere comunque in fila per evitare di occupare troppa porzione di carreggiata e mettere a rischio il ciclista che pedala più a sinistra tra quelli presenti.

Altro aspetto fondamentale è quello di rimanere sempre visibili e luminosi magari grazie a un indicatore di luminosità sul retro della bici e indossando qualcosa di catarifrangente. E vi raccomandiamo di utilizzare le braccia come frecce quando dovete svoltare per avvisare chi viaggia verso di voi su quali saranno i comportamenti successivi ed evitare potenziali e pericolosi impatti.

Impostazioni privacy