Morto in taxi, era uno dei personaggi più noti e amati del mondo

Si può morire in un taxi? Purtroppo la sorte non attende repliche e può accadere davvero di tutto come racconta questa storia.

Protagonista è un uomo davvero molto famoso che si apprestava a vivere una giornata di gloria e che invece ha incontrato la sua fine.

taxi morto
Morte in un taxi (Bicizen.it)

Era insieme alla moglie in un taxi presso l’aeroporto di ritorno dopo aver ritirato un premio davvero molto importante quando la sua vita è stata interrotta da un episodio incredibile, da lasciare senza parole.

Una morte improvvisa e inaspettata, nonostante l’età dell’uomo che avrebbe sicuramente visto più naturale il decesso per vecchiaia nello stesso periodo. Andarsene così però è stato veramente un grande peccato. Con lui è scomparsa anche la moglie presente nel taxi quel giorno con lui ed esimia collega in grado di vincere anche lei premi prestigiosi.

La morte in taxi

La morte in taxi che vi stiamo descrivendo è quella di John Nash, famosissimo matematico ed economista nato a Bluefield il 13 giugno del 1928 e scomparso a Monroe il 23 maggio del 2015. Era uno dei più brillanti matematici della storia e in grado di vincere nel 1994 il Premio Nobel per l’economia.

Il giorno dell’incidente era di ritorno dalla Norvegia dove era stato insignito del prestigiosissimo premio per la matematica, Alber Prize. Un dolore dunque arrivato in un momento che doveva essere di gloria al ritorno a casa. 

Di lui si sono narrate tantissime cose, soprattutto nel pubblico medio ha ottenuto notorietà quando è uscito il film A Beautiful Mind, diretto da Ron Howard e con protagonista Russell Crowe, dove viene raccontata la sua vita in maniera romanzata e omettendo quelli che furono i particolari più dolorosi.

nash morte
John Nash morto in un incidente (ANSA) Bicizen.it

Il film è basato dall’omonima biografia di Sylvia Nasar che in Italia uscì col titolo Il genio dei numeri Storia di John Forbes Nash Jr, matematico e folle. Era sicuramente un personaggio particolare, brillante ed eccentrico che univa alla matematica anche una sapiente conoscenza della filosofia e un modo di essere al di sopra degli schemi, fuori dalle rotte tradizionali di senso.

Con un incidente abbiamo dunque perso una delle menti più limpide del mondo, un uomo di grande personalità e anche sua moglie che come lui lavorava nel settore da fisica e informatica di assoluta rilevanza. Anche lei era presente nel film americano che riscosse un grandissimo successo per essere stata la donna presente al fianco del genio per tutta la vita.

Impostazioni privacy