Patente, notizia drammatica per l’Italia: nessuno peggio di noi

C’è una brutta notizia che riguarda la patente in Italia, che preoccupa davvero tutti. Ecco cosa è emerso da questo studio.

Siamo in un periodo in cui gli incidenti stradali continuano ad essere migliaia, con il Governo che ha così provveduto a rivedere il Codice della Strada. Per cercare di limitare al massimo i rischi servono parecchi inasprimenti sulle pene, ed anche sul rilascio della patente qualcosa deve essere cambiato. Infatti, essa è il sogno di tutti i cittadini, che però devono capire che guidare una macchina non è una cosa da poco.

Preoccupazione per la patente
Siamo tra i peggiori al mondo? (Canva) – Bicizen.it

Tutti la vedono come l’ottenimento della tanto agognata libertà, di un nuovo inizio, ma la patente e la guida di un’auto sono invece delle grandi responsabilità. L’ottenimento del documento tanto sognato deve arrivare dopo aver superato una serie di prove, ed ora c’è un dato che preoccupa e non poco il nostro paese messo in relazione con il resto dell’Europa.

Patente, guardate cosa è emerso

Per chi sta prendendo la patente o l’ha presa da poco, un concetto sarà sicuramente molto chiaro. Prima di poter dare l’esame pratico è necessario compiere un tot di ore di guida obbligatorie, ovviamente sotto la supervisione di un addetto dell’autoscuola alla quale ci si iscrive. Tuttavia, riguardo a quella che è la situazione italiana in confronto all’Europa, è emerso un dato che non è per niente positivo.

Infatti, l’Italia è ultima in Europa per ore di guida obbligatorie prima di poter prendere la patente, come sottolineato da Emilio Patella, segretario nazionale Unasca autoscuole: “Da noi, ci sono solo sei ore imposte dal Codice della Strada per l’allievo con l’istruttore accanto. Non bastano per formare nel modo migliore quelli che saranno i futuri neopatentati. Ne servirebbero almeno 12 obbligatorie, come ormai da anni stiamo chiedendo ai vari governi. Questo sarebbe utile anche per il corretto insegnamento degli Adas, per poterci adeguare agli standard UE“, l’analisi emersa dalle sue parole.

Emilio Patella discorso
Emilio Patella espone le sue preoccupazioni riguardo il tema della licenza di guida (Dailymotion.it) – Bicizen.it

Inoltre, Patella ha sottolineato come per la Patente A delle moto non c’è nemmeno un’ora di guida obbligatoria. Ciò è ovviamente un controsenso, dal momento che le moto possono essere ancor più pericolose delle auto e c’è ancor più bisogno di fare pratica. A questo punto, tutto starà nelle mani del Governo, che di certo dovrà prendere provvedimenti a riguardo…

Il nuovo Codice della Strada ha imposto regole più ferree, ma ora ci saranno ulteriori novità in arrivo. Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha detto che serve più pratica, e che anche l’esame per l’abilitazione alla guida dovrà essere inasprito, in modo da togliere tutti gli elementi che si possono legare alla fortuna.

In sostanza, per prendere la patente bisognerà dimostrare di saper far tutto, con l’esame che diventerà più difficile. Al momento, ci sono molte discussioni aperte in Parlamento con tante decisioni da prendere, ma l’importante è farlo in fretta. Purtroppo infatti, di incidenti gravi se ne vedono sempre troppi e potrebbe essere proprio l’inesperienza la causa di questi disastri. Vedremo quanto tempo ci vorrà per cambiare le carte in tavola.

Impostazioni privacy