Il tempo è brutto? Fai così | Ecco come guidare se fa freddo

Con l’arrivo della brutta stagione, può capitare di affrontare strade innevate o in pessime condizioni. Ecco alcuni consigli utili per non trovarsi nei guai.

L’estate e l’inverno non sono certamente due stagioni favorevoli per gli automobilisti. Se quando fa caldo entrare nell’abitacolo significa soffrire davvero il calore prima di aver acceso l’aria, quando fa freddo, almeno i primi minuti, sono molto duri da sostenere, specialmente se non si dispone di un veicolo ultramoderno con volante e sedili riscaldati. Se però grazie al riscaldamento le basse temperature esterne possono essere contrastate, poco si riesce fare con il manto stradale coperto di neve, piuttosto che di fanghiglia o con strade ghiacciate.

Guida su neve, cosa fare
Guida su neve, le regole per non correre pericoli (Canva) -Bicizen.it

In questo caso, bisogna fare soltanto una cosa: stare attenti, e poi ovviamente cercare di dimostrarsi guidatori provetti. Diciamo che chi abita in montagna è avvantaggiato perché si trova di frequente a far fronte a condizioni climatiche avverse. Per tutti gli altri, invece, c’è sempre un filo di preoccupazione legata all’incapacità di gestire l’auto in situazioni di scarsa aderenza. A chi non sa come muoversi in questi territori, qui di seguito, proporremo alcune dritte.

Guida in inverno, cosa fare per evitare guai

Innanzitutto è bene evitare strappi e preferire invece una guida cauta. In presenza di neve, prima di mettersi in marcia, assicurarsi di aver montato le gomme invernali o in alternativa fermarsi ad applicare le catene. Stare molto concentrati e anticipare le manovre, quindi ancora non aver paura di usare il freno motore e aumentare la distanza dal veicolo che precede. R

Entriamo ora nel dettaglio. Quando la strada che si sta percorrendo è innevata è buona cosa non spingere sull’acceleratore come si fa di solito, ma al contrario dosarlo con una certa prudenza. Circa gli pneumatici, tutto ciò che c’è da fare è seguire la normativa che impone dal 15 novembre al 15 aprile l’adozione di coperture stagionali ad hoc. Non montarli significa ovviamente andare incontro ad una sanzione nell’ordine delle centinaia di Euro!

Chiaramente se ci si rende conto che il grip è scarso non ci si deve dimenticare di frenare e sterzare tenendo a mente che l’auto impiegherà più tempo a fermarsi, a causa delle condizioni del manto stradale. E a proposito dei freni, guai ad usarli violentemente, in quanto su asfalto scivoloso potrebbe equivalere ad uscire di strade. Il suggerimento è di rallentare scalando marcia.

Gomme invernali, catene
Gomme invernali, perché è importante montarle (Canva) -Bicizen.it

Vediamo ora qualche consiglio relativamente al tipo di percorso che si deve affrontare. Se ad esempio si è in discesa, la prudenza non è mai troppa. Occhio anche a come si utilizza lo sterzo e come detto prima, cercare di sfruttare il cambio piuttosto che i freni per diminuire la velocità.

Almeno in Italia la maggior parte degli automobilisti dispone di vetture con cambio manuale, ma cosa succede se invece si ha quello automatico?  Effettivamente chi possiede questo genere di dispositivo ha la vita semplificata, in quanto basta premere il pulsante con il simbolo del fiocco di neve perché la centralina inneschi il tipo di cambiata ideale. E’ importante dire che quello che innegabilmente possiamo definire come un aiuto per la guida, non è un “salvavita”. Anche con questo ausilio bisogna infatti condurre il mezzo con cautela.

Impostazioni privacy