Occhio in monopattino, se ti beccano così rischi la stangata: multa e sequestro

Quando si lanciano sul mercato dei nuovi prodotti è normale che non tutti siano a conoscenza del loro utilizzo, come accade per i monopattini.

La viabilità negli ultimi anni ha subito una serie di incredibili cambiamenti, il tutto derivato dalla volontà di voler limitare quanto più possibile l’inquinamento a livello mondiale. Per questo motivo sono ormai frequenti le vetture elettriche, con le auto e le moto che sono molto richieste, ma sono soprattutto i monopattini ad aver rivoluzionato la viabilità.

Regole per i monopattini
Attenzione a non farlo in monopattino (Canva) – Bicizen.it

Nelle grandi città è diventato di fatto impossibile non notarli, con moltissimi giovani che ormai hanno virato le proprie attenzioni verso questi mezzi altamente ecologici e allo stesso tempo perfetti per muoversi in modo veloce e silenzioso. Si è faticato inizialmente per trovarne una collocazione in strada, con il Codice della Strada che alla fine ha deciso di trovare nelle piste ciclabili il suo territorio perfetto.

I monopattini si fanno apprezzare anche perché si possono noleggiare comodamente nelle grandi città, permettendo così ai giovani si spendere pochi soldi, muovendosi rapidamente da un luogo all’altro. Peccato però che non tutti conoscano ancora perfettamente le regole attorno a questi mezzi e dunque le multe stanno diventando sempre più frequenti.

Lo si vede per esempio in alcuni paesini del Veneto, in particolar modo a Treviso, dove la Polizia ha dato il via a una serie di multe incredibili. Probabilmente, i proprietari dei monopattini sono rimasti sorpresi di fronte a queste sanzioni, ma di sicuro saranno utili per non ripetere anche in futuro lo stesso errore.

Monopattini elettrici: le multe sono incredibili

Il problema più evidente per quanto riguarda la scarsa conoscenza nell’uso dei monopattini in Italia lo si è visto con le innumerevoli multe fioccate nella strada Provinciale 57 che collega Spresiano e Maserada, nel trevigiano. A quanto pare di recente i vigili hanno comminato quasi venti multe, con le motivazioni che spesso sono molto particolari.

Monopattino elettrico multa sequestro notte illuminazione
Devi usarlo in modo attento, anche di notte (Canva – bicizen.it)

Non tutti sanno infatti che l’utilizzo di un monopattino elettrico di notte deve avvenire con le stesse modalità dell’utilizzo di una bicicletta. Si deve essere in grado di mettersi in evidenza, altrimenti il rischio di subire un incidente è elevatissimo e questo non può essere accettato dal Codice della Strada.

Per poter far percepire ad automobilisti, motociclisti e anche ciclisti la propria presenza, chiunque dovesse mettersi alla guida di un monopattino, ha modo di scegliere tra indossare un giubbino catarifrangente oppure installare diverse luci. Il problema però è anche l’utilizzo dei monopattini in certe strade.

Infatti i monopattini sono stati limitati in particolari strade, con queste che non possono superare i 50 km/h, perché nel caso in cui dovessero trovarsi in percorsi ad alta percorrenza, ecco che scatterebbe anche in questo caso la multa. Queste sono solo alcune delle regole che devono diventare molto chiare a coloro che utilizzano i monopattini elettrici, anche perché il 2024 si appresta a diventare ancora più rigido e severo. Sono ormai in atto le modifiche sul Codice della Strada e non ci sono dubbi che anche le regole sui monopattini subiranno delle modifiche.

Impostazioni privacy