Lamborghini, segnalato un problema: la scelta per risolverlo

Problema in casa Lamborghini. Immediata la decisione per risolverlo. Tutti i dettagli su come si è agito

Se per una casa produttrice “normale” un richiamo sui suoi veicoli è un bel problema, immaginate quanto potrebbe essere impattante per un marchio che costruisce supercar. Già i clienti sono pochi e qualsiasi operazione di riparazione risulta molto impegnativa e molto costosa, figuriamoci se le auto iniziano pure ad avere problemi!

Richiamo Lamborghini Huracan
La Lamborghini ha agito subito (Ansa) – Bicizen.it

Purtroppo nessuno è immune al rischio di un piccolo errore di fabbricazione o assemblaggio. Tantomeno una casa storica come la Lamborghini che pure assembla minuziosamente in ogni piccolo dettaglio i suoi bolidi, proponendo mezzi dalla certificata potenza e solidità ai pochi clienti che possono permettersele. In effetti, è molto strano che sia capitato ma eccoci qua.

Anche Lamborghini, dopo quelli avvenuti in casa Yamaha e Tesla negli ultimi mesi, è stata soggetta al richiamo su alcuni modelli, per alcune problematiche sopraggiunte durante il loro utilizzo. In particolare per uno dei modelli di punta del marchio pare ci sia un problema strutturale tale da compromettere l’esperienza di guida degli automobilisti a causa del mancato funzionamento di un dispositivo all’interno.

Richiamo Lamborghini, il motivo

Soggetto del richiamo, niente poco di meno che il bolide più costoso e gradevole della gamma Lambo, la Huracan! Questa sportiva dalle prestazioni mostruose – parliamo di un bel motore V10 da oltre 600 cavalli di potenza – avrebbe conquistato il mercato anche se fosse uscita nel 2023, con il suo incredibile design e il sound incredibile del motore. L’auto è in produzione ormai da una decina di anni e sono proprio alcuni dei primi esemplari prodotti ad avere un problema.

Richiamo Lamborghini Huracan
Anche la Lamborghini Huracan è stata oggetto di un richiamo – Bicizen.it

Il problema riguarda le Huracan prodotte tra il 2015 ed il 2023 con il numero di telaio ZHWUC1ZF3FLA00517 fino alla cifra ZHWUB6ZF6RLA25884 che probabilmente sarà la stessa casa a ricercare inviando poi ai proprietari una richiesta di fare un intervento nel centro assistenza più vicino, ovviamente, a carico del marchio. E’ stata la NHTSA americana ad ordinare un controllo dopo che Lambo ha scoperto tutto esattamente un mese fa.

Secondo gli esperti che seguono il caso le vetture in questione hanno un sistema di aggiustamento dei fari anteriori non conforme alle normative americane noto come “horizontal adjusting“: il problema sembra riguardare la perdita di intensità della luce dei fari quando viene attivato il sistema di infotainment all’interno.

Impostazioni privacy