Prezzo Benzina, cambia tutto al distributore: ve ne accorgerete subito

Il 2023 sta finendo in maniera particolare per gli automobilisti italiani: basta andare al distributore per capire cosa succede al prezzo della benzina.

Qualcuno tra gli automobilisti e i motociclisti italiani temeva che l’avvicinarsi delle feste di Natale avrebbe provocato un nuovo e clamoroso rialzo per i prezzi della benzina. In fondo era stato così la scorsa estate durante l’esodo per le vacanze invernali. Ma come è andata veramente e cosa possiamo aspettarci dai prossimi mesi?

Benzinaio prezzo alto
Benzina, ora cambia tutto (Canva) – Bicizen.it

L’ultima rilevazione disponibile è quella di venerdì 22 dicembre, molto indicativa per capire cosa succederà da qui a fine anno, ma anche all’inizio del 2024. Il regalo di Natale per tutti è stato il calo per le quotazioni dei prodotti raffinati, dopo che negli ultimi mesi c’erano stati soltanto rialzi. Adesso il prezzo è vicino agli 80 dollari al barile e non sono attesi nuovi aumenti, almeno non in tempi brevi.

Questo si riflette anche sui pieno di benzina degli italiani. I dati dell’ultima rilevazione di Staffetta Quotidiana, in base alle medie dei prezzi praticati e comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero delle Imprese e del made in Italy, sono chiari.

La benzina self service costa a 1,769 Euro/litro ossia +1 millesimo rispetto alla rilevazione precedente. Per le compagnie, 1,771 e pompe bianche fisse a 1,765 euro. Il diesel self service a 1,732 euro/litro cioè +1 millesimo rispetto alla rilevazione precedente. Per le compagnie si parla di 1,734 e per le pompe bianche 1,727. La benzina al servito costa 1,911 euro/litro e anche qui riscontriamo +1 millesimo rispetto alla rilevazione precedente: compagnie 1,949 e pompe bianche 1,832. Il diesel al servito 1,873 euro/litro: si parla sempre di +1 millesimo rispetto alla rilevazione precedente con le compagnie 1,912 e le pompe bianche ferme a 1,792 Euro al litro.

E ancora, il Gpl servito a 0,716 euro/litro con il prezzo invariato: anche qui, compagnie a 0,724 e pompe bianche 0,708, il metano servito a 1,447 euro/kg – in questo caso registriamo invece -1 millesimo rispetto alla rilevazione precedente – compagnie 1,453 e pompe bianche 1,442.

Infine il Gnl 1,416 euro/kg con le compagnie 1,421 euro/kg, pompe bianche 1,411 euro/kg. In ultimo, i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,858 euro/litro, il servito 2,126, gasolio self service 1,829 euro/litro – servito 2,100 – Gpl 0,847 euro/litro, metano 1,537 euro/kg, Gnl 1,447 euro/kg.

Prezzo Benzina, cambia tutto al distributore: gli automobilisti italiani sono avvisati

La fine dell’anno è anche tempo di bilanci. Le ultime rilevazioni confermano che quotazioni così basse alle pompe non si registravano dal dicembre 2022, cioé l’ultimo mese nel quale era ancora attivo il taglio delle accise voluto dal Governo Draghi allora in carica.

Dal 1° gennaio 2023 infatti, era stato cancellato l’ultimo sconto di 18 centesimi passando da prezzi medi di circa 1,62 euro per la verde e 1,69 euro per il diesel a 1,8 euro al litro per entrambi. Sappiamo bene, da lì in poi è stata una escalation che ha portato a toccare soglie psicologiche devastanti per gli italiani.

Pompe bianche e marchi, ecco cosa ci aspetta: italiani avvisati
Pompe bianche e marchi, ecco cosa ci aspetta (Ansa Foto) – Bicizen,it

Fino allo scorso giugno fare un pieno era stato affrontabile. Poi però durante l’estate i prezzi hanno ricominciato a salire toccando punte drammatiche. La peggiore nella settimana tra l’11 e il 17 settembre. Allora la benzina al self costava 1,997 euro al litro e il diesel 1,938 euro al litro. Tutti temevano di sforare i 2 euro, abbondantemente toccato in autostrada e al servito, ma così non è stato.

I prezzi internazionali del greggio e dei prodotti raffinati sono scesi. Così un paio di mesi dopo la media mensile si è attestata a 1,840 euro al litro, con un calo di circa 10 centesimi rispetto ad ottobre, mentre il gasolio è arrivato a 1,82 con un calo di 8 centesimi in meno. E soprattutto a novembre 2023 sia la benzina che il gasolio in Italia sono risultati inferiori di 3,6 centesimi rispetto alla media di tutta l’area euro. Un trend che dovrebbe continuare anche nelle prossime settimane.

Impostazioni privacy