Episodio surreale in Italia: protagonista un monopattino, la multa è da record

Ancora una tremenda infrazione a bordo di un monopattino: qualcuno si sarebbe potuto fare male sul serio e la multa testimonia la gravità del fatto. 

Prendere una multa in automobile o motocicletta è una cosa ma per prenderne una in monopattino bisogna davvero mantenere un comportamento assurdo. Chiaro che quando entreranno finalmente in vigore le nuove norme del CDS a proposito di questi veicoli, obbligati a rispettare molte più regole, questo trend potrebbe cambiare. Ma per il momento, c’è comunque chi riesce a “scomodare” i vigili e la polizia stradale anche con i piccoli scooter.

Multa grave infrazione
Un’infrazione in monopattino da brividi! (Canva) – Bicizen.it

Pensate che di recente, proprio nel nostro paese, si è verificato un caso terrificante in cui qualcuno ha scelto di percorrere la strada meno indicata di tutte a bordo di un monopattino elettrico. Per puro miracolo, non si è fatto male nessuno però quando gli agenti hanno fermato questa persona erano semplicemente allibiti. La prova è questa.

Come sappiamo benissimo noi patentati ci sono strade e strade: ad esempio non si può accedere ad un’autostrada a scorrimento veloce come la Circonvallazione o il Grande Raccordo Anulare a bordo di un mezzo troppo poco potente come un cinquantino o una vettura con un motore sotto una certa potenza, figuriamoci in bicicletta o monopattino…

Rischiare la vita

Questa cosa sembra essere stata completamente ignorata da un uomo di 29 anni che a Bologna ha pensato bene non solo di entrare sulla Tangenziale a bordo di uno scooter elettrico…ma di farlo contromano, un’infrazione gravissima che poteva costare a lui la vita e allo sventurato automobilista che lo avesse colpito una denuncia o gli incubi a vita per l’accaduto.

Grave infrazione in monopattino
Quando lo hanno fermato gli agenti non volevano crederci (Ansa) – Bicizen.it

Questi fatti pericolosissimi risalgono alla prima mattinata del giorno del 22 dicembre: questa persona è entrata all’Uscita 6 in direzione di Casalecchio prima di essere sorpresa da degli agenti della stradale che hanno bloccato l’individuo, accompagnandolo come di consueto fuori dal tratto di strada a rischio prima di consegnargli una multa. E lasciateci dire che non si parla di spiccioli…

Secondo la stampa a questa persona è stata commutata una multa di 500 Euro anche se non sappiamo nulla sulle sanzioni accessorie – come il sequestro del veicolo risultato non a norma – che comunque, vista la gravità dei fatti, male non avrebbero fatto. Chiaro che si tratta di un caso estremo, ma molto emblematico rispetto al modo in cui molte persone sconsiderate guidano questi veicoli elettrici in città e fuori.

Impostazioni privacy