L’e-bike costa meno: chi può richiedere gli incentivi

Le e-bike solitamente si rivelano essere molto convenienti, soprattutto in questa precisa occasione. Scopriamo di più a riguardo.

Esistono svariati generi di veicoli all’interno del settore dei trasporti. Uno dei più apprezzati in assoluto è certamente la classica bicicletta, visto e considerato che questi mezzi consumano poco e permettono a un cittadino o a una cittadina di spostarsi quasi ovunque. Di recente, un altro segmento inerente a queste speciali due ruote, ha ottenuto grandi risultati commerciali: quello delle e-bike.

incentivi bici elettriche parma
Incentivo e-bike (bicizen.it – Canva)

Quest’ultimo, e a dircelo è una delle ultime news del momento, ha ricevuto una particolare serie di incentivi. L’obiettivo è chiaramente quello di provare a spingere più persone possibili verso una mobilità più sostenibile e meno nociva. Solo con il tempo vedremo se avverrà quanto sperato; nel frattempo, comunque, il Comune di Parma si è mosso con l’ausilio del settore di mobilità e ambiente. Veniamo a capo di questa particolare novità.

e-bike, che novità: i dettagli

L’assessorato, guidato da Gianluca Borghi, ha deciso di pubblicare un nuovo bando per favorire l’acquisto di e-bike e cargo bike a pedalata assistita. Lo ha fatto affidandosi all’Infomobility legato alla convenzione sottoscritta a inizio 2023. A disposizione dei cittadini del Comune di Parma ci sono circa 280.000 euro. Già in passato, comunque, c’era stato un bando del genere. E quindi cosa cambia?

incentivi bici elettriche parma
e-bike, incentivi a Parma: i dettagli (Bicizen.it – Canva)

La grande differenza rispetto a quello passato è che sono stati inseriti – fra i beneficiari delle cargo bike – anche artigiani e commercianti titolari di micro e piccole imprese attive a Parma. Questo per poter agevolare l’introduzione delle biciclette elettriche non solo ad uso personale, ma anche come forma alternativa di gestione logistica dell’ultimo miglio. E non è tutto, visto che l’importo del contributo in totale sale a ben 500 euro per quanto concerne l’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita e a 700 euro per l’acquisto di una cargo bike a pedalata assistita.

Si tratta certamente di una novità molto importante per la mobilità sostenibile, che trova spazio fra comuni e non solo. Il trend, dopotutto, è di livello nazionale. Pensiamo anche ai monopattini oltre alle e-bike; veicoli, questi, leggeri e pensati per girare in maniera più comoda in mezzo al traffico urbano. Il loro successo è straordinario anche in Italia, quindi non siamo sorpresi della decisione presa da parte del Comune di Parma. Adesso, però, dire se e quanti risultati potrà convertire in positivo è davvero difficile farlo. Ci auspichiamo certamente che tutto fili liscio come l’olio e che questa news porti ulteriori benefici all’ambiente.

Impostazioni privacy