Monopattini elettrici, nuovo stop: non li vuole più nessuno

Nuovo giro di vite nei confronti dei monopattini elettrici: arriva lo stop definitivo, ora sono finiti nel mirino di tutti

Hanno invaso le nostre strade come solo le zanzare nei periodi estivi. Il riferimento è naturalmente ai monopattini elettrici, diventati all’improvviso il mezzo di locomozione preferito dagli italiani soprattutto post Covid. D’altronde, per tenere la distanza, è ideale considerato come non sia possibile trasportare passeggeri.

Monopattini elettrici stop
Monopattini elettrici, è davvero finita? (Canva) – Bicizen.it

Un vero e proprio boom sono stati quelli elettrici, dotati di una discreta autonomia magari per il tragitto casa-lavoro che non provocano inquinamento. E, soprattutto, non è necessaria alcun tipo di assicurazione per poterne avere uno e guidarlo. Insomma, il mezzo perfetto per piccoli tragitti tanto che c’è stata una vera e propria rivoluzione anche per quanto riguarda i mezzi a nolo.

Piazzati sui marciapiedi delle grandi città, sono attivabili attraverso l’app dello smartphone e poi stazionati quasi dove capita dopo averli utilizzati, negli ultimi mesi sono diventati un vero e proprio pericolo, non solo per i pedoni ma anche per gli automobilisti.

La sicurezza di questi veicoli tuttavia è qualcosa che preoccupa molto. Non sono stati pochi gli incidenti causati da questi veicoli in tutto il mondo al punto che gli esperti li reputano pericolosi anche più delle motociclette.

Monopattini elettrici, arriva il giro di vite: decisione clamorosa

Un problema, questo, non solo italiano ma decisamente europeo. Parigi, dopo un referendum cittadino, ha vietato il loro utilizzo in città dallo scorso 1° settembre, una svolta davvero epocale. Ora è il turno di Bruxelles, anche se i provvedimenti adottati nella capitale del Belgio sono decisamente meno restrittivi.

Monopattini elettrici giro di vite
Monopattini elettrici: due giovani a passeggio (Ansa Foto) – Bicizen

Dal prossimo mese di febbraio, vi sarà un vero e proprio giro di vite nei confronti dei monopattini elettrici da prendere a noleggio. In primis il parco totale dei mezzi a disposizione sarà tagliato di un terzo, da 20mila ad ottomila, poi vi saranno zone apposite adibite al parcheggio di questi mezzi. Questi, nella sola città di Bruxelles, aumenteranno fino a 1.500 – erano 1.000 prima – ed al contempo non sarà più possibile parcheggiarli al di fuori di queste zone. Ed il parco totale di questi mezzi sarà fornito solo dalla Dott di Lyme e dalla belga Bolt.

L’obiettivo è quello di contrastare il crescente numero di questi veicoli sia nelle strade che sui marciapiedi. Il dipartimento della mobilità della capitale belga, nel rendere note le decisioni in merito ai monopattini, ha anche avvertito la cittadinanza che d’ora in poi i monopattini disponibili saranno più sicuri, dotati di una tecnologia di ultima generazione. Ed anche la tariffazione sarà diversa e dipenderà dai diversi target di pubblico. Tutti metodi per – a quanto pare almeno – limitare la circolazione di questi veicoli.

Impostazioni privacy