Monopattini addio: cosa succede adesso, la novità è già qui

Colpo di scena nella micromobilità. I tanto amati monopattini potrebbero presto passare di moda. Ecco da cosa verranno sostituiti.

Il post pandemia ha visto le loro quotazioni di mercato crescere in maniera esponenziale, tanto da diventare i mezzi di trasporto preferiti da molti, specialmente dai più giovani. I monopattini continuano ad essere una sorta di croce e delizia degli ultimi anni. Osannati dai sostenitori della mobilità non inquinante e osteggiati da altri, a seguito di  alcuni casi di cronaca sono stati oggetto di attenzione da parte del Ministero dei Trasporti che dall’anno in corso dovrebbe imporre obbligatoriamente casco, assicurazione, targa e luci.

Monopattini presto addio
Monopattini vicini alla pensione? (Canva) – Bicizen.it

Tra una discussione e l’altra, però si sono perse di vista progresso tecnologico e innovazioni. Nel 2023, ad esempio è stato sviluppato un sistema davvero innovativo che potrebbe stravolgere il modo di stare in strada.

Monopattini in pensione? La nuova invenzione è da non credere

Si chiamano scarpe robotiche e dagli esperti sono considerate un passo importante verso il futuro. Se ad oggi le nostre città sono costellate da monopattini elettrici e e-bike, un domani chi non ha fretta, ma vuole andare più veloce che semplicemente camminando, potrà farlo con questi particolari calzari.

In Italia sono passate un po’ inosservate, ma in realtà le Moonwalker hanno riscosso parecchio successo, tanto che la rivista Time le ha inserite nella lista delle duecento invenzioni più rivelanti dell’annata appena conclusa. Il progetto ha visto la partecipazione di 570 persone che a testa hanno versato 329mila dollari, ovvero circa 800 a testa.

Queste scarpe, che sfruttano l’intelligenza artificiale, sono provviste di rotelle e riescono a spingersi fino a 11 km/h, adattando il ritmo al tipo di percorso affrontato. Il dispositivo è talmente complesso e ben strutturato, da individuare perfino la presenza di ostacoli.

Un po’ più complicata è invece la frenata, che necessita di un metro se si è alla velocità massima. Guardandoli, il primo paragone che viene in mente è con i pattini a rotelle, quelli che tutti abbiamo indossato almeno una volta nella vita quando eravamo piccoli. L’unica differenza sta proprio nell’essere all’avanguardia sotto il profilo tecnologico.

Moonwalkers, costo
Le Moonwalkers potrebbero mandare in pensione i monopattini (Shift Robotics) Bicizen.it

Vi starete domandando come mai adottare un nome così strano. Cosa c’entra la luna? In realtà si tratta di un omaggio a Michael Jackson e al celebre passo che ha contribuito a plasmarne la leggenda. L’idea da convogliare è che con questo mezzo quasi non si poggiano i piedi a terra, tanto consente una marcia soft. Guardando al peso siamo nell’ordine dei 2,5 kg, mentre la durata della batteria prima di aver bisogno della ricarica è di 9,5 km. Per il recharge completo ci vuole un’ora e mezza.

Vediamo ora i pro e i contro. Il lato positivo riguarda la funzionalità  che è la stessa dei monopattini e delle bici, ma con il benefit di essere meno impegnative lato trasporto essendo molto piccole. Dall’altro lato però, il numero di persone che ci ha creduto è basso, ne consegue che difficilmente potranno essere realizzate in quantità. Allo stesso modo anche il prezzo non è molto vantaggioso considerato che siamo sui 1.400 euro. Decisamente alto rispetto ad alcune alternative già in commercio.

Impostazioni privacy