Stellantis, firma e annuncio ufficiale: saranno 250mila

Novità assoluta per il gruppo automobilistico che amplia le proprie prospettive nel settore dell’Automotive.

Le case automobilistiche sono sempre alla ricerca di nuovi territori da esplorare per ampliare la propria presenza nel settore, spaziando anche in aree non legate alla produzione, di conseguenza, ogni opportunità di business ragionata può essere presa come riferimento. Tuttavia non sono molti i marchi che in questo periodo stanno pensando in questo modo, preferendo concentrarsi su progetti tradizionali perlopiù.

Accordo Stellantis storia
Stellantis, è arrivato un accordo storico (Canva) – Bicizen.it

Entrare in processi nuovi per consolidare il proprio marchio, in questo caso in ambito automobilistico,  permette di rafforzarlo e di farlo conoscere anche al di fuori di quello che è l’ambito specifico, dove solitamente è conosciuto ed apprezzato da appassionati ed addetti ai lavori.

Un impegno sicuramente difficile ma che può fungere da stimolo per le aziende che decideranno di intraprenderlo. Un esempio perfetto potrebbe essere proprio ciò che l’azienda europea Stellantis – che comprende anche il Gruppo Fiat tra le altre cose – ha annunciato di voler fare in queste ore, vediamo lo storico accordo che ha visto protagonista la ditta.

Firma tra i due brand ed accordo siglato ufficialmente

Stellantis ha deciso di ampliare il proprio raggio d’azione accordandosi con l’azienda Sixt, azienda di livello premium nel settore del noleggio auto. Saranno 250.000 i veicoli del brand che potranno essere noleggiati tramite la compagnia in Europa ed in Nord America. I clienti saranno felici, potendo quindi godere dei maggiori modelli del gruppo anche senza doverli per forza acquistare. Il noleggio a lungo termine sta diventando una pratica sempre più diffusa che sta cambiando il modo di vivere l’automobile.

Azienda Sixt
Sixt, ora c’è l’accordo con Stellantis (Sixt University) – Bicizen.it

Le due aziende hanno fatto sapere che le quantità degli ordini potranno essere decise in base ai bisogni delle due società, tenendo conto della domanda presente sui mercati principali. Questo rende flessibile l’operazione anche se sicuramente si avrà una rivoluzione anche in questo senso.

Non si parla solo di puro e semplice noleggio di vetture ma anche di una raccolta i dati da parte di Sixt che, una volta terminato un noleggio di un cliente acquisirà indicazioni relativamente al carburante ed al chilometraggio, velocizzando il processo per i clienti, così da garantire la massima trasparenza.

Questa partnership è un qualcosa di inedito ed innovativo nel settore delle automobili. Un ampliamento rispetto a quanto già visto con Spoticar. Naturalmente, il tipo di noleggio è diverso ma percorrendo questa strada, il gruppo europeo ha mostrato come si potrà vivere l’auto nel futuro e gli altri grandi colossi potranno prendere ispirazione dall’operazione.

Impostazioni privacy