Questo ammasso di ferro un tempo era una Porsche: il video da brividi che ha fatto il giro del web

Anche le più belle supercar come le Porsche si ritrovano in situazioni complicate e questo video testimonia come una di esse abbia fatto una brutta fine.

Acquistare una Porsche per la maggior parte degli automobilisti di tutto il mondo è un sogno, considerando infatti come il colosso tedesco negli anni abbia dato vita a una serie di modelli di primissimo livello. In questi anni, la casa ha saputo inoltre farsi apprezzare da tutta la clientela in cerca di qualcosa di diverso dal solito, in quanto ha realizzato delle auto di ogni genere dai SUV alle sportive fino ai crossover.

Porsche 911 Coupé GT3 Touring 992 ammasso ferri
Questo ammasso di ferri era una Porsche (Canva – bicizen.it)

I coupé sono il punto di forza di questo marchio che nel tempo, ha saputo però ampliare sempre di più i propri orizzonti anche con degli eccezionali SUV. Il Cayenne e la Macan sono molto amati e ambiti sulle strade, tanto è vero che questo ultimo modello di recente è stato presentato anche nella versione elettrica.

Purtroppo il modello tradizionale non potrà più essere prodotto, in quanto le nuove normative dell’Unione Europea fanno sì che non garantisca gli standard di sicurezza. A quel punto, la società ha deciso di bloccare la produzione di queste auto dall’1 luglio 2024, giorno in cui entrerà in vigore la Legge, la soluzione più sicura e meno costosa tra tutte.

Avrete capito insomma che le Porsche in generale sono solo per pochi fortunati, tanto è vero che coloro che hanno modo di comprarne una cercano di curarla quanto più possibile. Non sempre però tutto va come deve andare: lo dimostra il post su Instagram dell’account “supercar.fails” , uno di quelli che mette in evidenza come alle volte anche le migliori automobili del mondo facciano una brutta fine.

Porsche 992 GT3: ridotta a pezzi

Uno dei modelli del brand più conosciuti e amati in tutto il mondo, non solo parlando di veicoli Porsche, è la Porsche 911. Si tratta di un’auto che negli anni è stata sempre disponibile sul listino del marchio di Stoccarda senza mai fare nemmeno pensare ad un’uscita di produzione. L’ultimo modello poi è una vera saetta, tanto è vero che con la 911 992 GT3 Touring il brand ha rinnovato in modo ancora più aggressivo la vettura ormai considerabile un cult sul mercato.

Porsche 911 Coupé GT3 Touring 992 ammasso ferri
Porsche 992 GT3: cosa le è successo? (Instagram) – Bicizen.it

L’automobile è soltanto l’ultima coupé di grande spessore della saga, un’auto con una lunghezza di 128 cm, una larghezza di 185 cm e un’altezza di 457 cm. Il motore inserito in posizione posteriore le garantisce potenza e prestazioni: parliamo del collaudato sei cilindri da 4.000 cc di cilindrata che eroga fino a un massimo di 510 cavalli. In questo modo l’auto può toccare una velocità massima di ben 320 km/h.

I dati connessi all’accelerazione sono altrettanto spaventosi perché il passaggio da 0 a 100 km/h avviene in soli 3,9 secondi. Il serbatoio contiene fino a 64 litri di benzina e il costo di questo veicolo è davvero per pochi. Infatti la base per poter valutare di acquistare una Porsche 992 GT3 è di ben 200 mila Euro. Le prestazioni stellari e l’alto costo della vettura però creano un pericoloso binomio, se l’auto finisce in mano a guidatori non molto esperti…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Supercar Fails (@supercar.fails)

Purtroppo come si può notare su “supercar.fails” in questo caso non tutti hanno l’abilità richiesta per condurre un bolide simile. Le immagini giungono dalla AZ Cycle Parts di Phoenix, in Arizona, con questa automobile che è in condizioni davvero pessime. La fiancata dal lato del guidatore è completamente distrutta e non sarà semplice riportarla al proprio antico splendore, anche se probabilmente saranno utilizzati i pezzi e venduti per altre Porsche.

Cosa le sarà successo? A giudicare dalle condizioni della vettura, questa deve essere stata coinvolta in un incidente ad alta velocità sperando che nessuno si sia fatto male. Riparare un mezzo così costoso non sempre è semplice. E non è economico.

Impostazioni privacy