Monopattini, Giorgia Meloni ha detto no: arriva la stangata

I monopattini sono sempre più utilizzati nel nostro paese, Giorgia Meloni però ha lanciato quella che da alcuni è stata definita come una stangata. Andiamo a leggere da vicino.

Il mezzo è letteralmente esploso da quando è diventato elettrico, riuscendo a dare una chiave di volta differente a chi si muove per la città.

Addio monopattini Meloni
Giorgia Meloni stangata ai monopattini (ANSA) Bicizen.it

I servizi di sharing hanno cambiato il modo di vedere quello che in precedenza sembra essere considerato più come un giocattolo per bambini. Oggi come oggi sono migliaia gli italiani che lo utilizzano per andare a lavoro oppure per muoversi durante le normali commissioni di ogni giorno.

Oggi sfrecciano sulle nostre strade con un po’ di vuoti normativi da appianare e che in molti considerano fondamentali soprattutto per la sicurezza che si vive sulle strade. Su questo argomento sono intervenuti davvero molti personaggi politici importanti che hanno detto la loro anche con pareri discordanti. E in merito a questo ha parlato anche il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, che ha sempre dimostrato grande attenzione nei confronti della mobilità e per migliorare la quotidianità degli italiani.

Monopattini, cosa ha detto Giorgia Meloni?

Dobbiamo tornare un po’ indietro nel tempo per leggere le parole della Premier Giorgia Meloni che ha espresso il suo parere sui monopattini e la mobilità in generale.

Quando si parlava del bonus monopattini la leader di Fratelli d’Italia specificò: Monopattini? Sono mezzi poco pratici per spostarsi in città. Non sarebbe meglio destinare i fondi per incentivare l’acquisto di motorini? Sono più utili, nella maggior parte dei casi sono prodotti da aziende italiane che ne avrebbero giovamento”.

Meloni bici
Monopattino, le parole di Giorgia Meloni (Bicizen.it)

Sono parole che divisero perché in molti si misero a sottolineare che l’ambiente era stato messo in secondo piano. Questo perché ovviamente i monopattini elettrici sono a emissioni zero rispetto ai motorini e sono dunque più ecologici e fanno risparmiare.

La differenza di prestazioni è altrettanto evidente, infatti un monopattino viaggia molto più lento di uno scooter che può portarci più rapidamente dove dobbiamo arrivare. Non sappiamo quale sia la formula giusta e se la Meloni abbia ragione o meno, lasciamo a voi farvi un’opinione.

Fatto sta che quelle parole segnarono una stangata non indifferente nei confronti di chi sognava di passare a mezzi ecocompatibili per risparmiare anche sul carburante. Staremo a vedere se ci saranno delle evoluzioni nel corso delle settimane per permettere magari di prendere quella che è la scelta più giusta per noi e per tutti.

Impostazioni privacy