Suzuki rispolvera la vecchia gloria: torna in concessionario, tutti in attesa

La Suzuki rinnova la propria gamma con un gradito ritorno al passato, con un modello che farà molto discutere gli appassionati.

Il Giappone negli anni ha saputo dare vita a moltissime aziende che si sono messe in luce per la produzione di moto di straordinario livello. Tra queste non si può di certo dimenticare la Suzuki, una di quelle realtà che ha dimostrato di poter diventare grande sia con le due che con le quattro ruote.

Suzuki DR-Z novità ritorno moto enduro cambiamento Giappone
Suzuki, rispolvera un vecchio modello (Canva – bicizen.it)

Soprattutto nel mondo automobilistico, la Suzuki ha cercato di imporsi sul mercato con la produzione di fuoristrada e vetture che fossero in grado di muoversi in ogni sentiero e strada interna. Ecco come mai anche per quanto concerne le motociclette non sono mai mancate le enduro di primissima fascia.

Per tanti anni infatti la Suzuki ha ottenuto grandi successi nel mondo del motocross, peccato che da qualche tempo a questa parte abbia di fatto deciso di abbandonare il mondo delle corse. Ciò che però non mancherà nella folta produzione Suzuki è la volontà di progettare delle enduro “selvagge” e in grado di spaziare in ogni sentiero.

In questo modo la casa giapponese ha capito che per poter rimanere in vetta nelle vendite mondiali è necessario dare vita a una serie di modelli innovativi, ma che allo stesso tempo sappiano legarsi al passato. Non è ancora una notizia ufficiale, ma dal Giappone spingono sempre di più per il possibile ritorno della Suzuki DR-Z.

Suzuki DR-Z: il tanto atteso ritorno

A dare la notizia del ritorno della Suzuki DR-Z è la rivista giapponese Young Machine, con quest’ultima che evidenzia come la casa nipponica sembri essere intenzionata a rilanciare questo modello nel 2025. Un cambiamento che riporterebbe così in auge un modello storico e permetterebbe così alla casa nipponica di farsi largo nel mercato mondiale ancora di più.

Suzuki DR-Z novità ritorno moto enduro cambiamento Giappone
Suzuki DR-Z (YouTube – bicizen.it)

La DR-Z nacque nel 2000 e una delle varianti migliori fu quella progettata nel 2007, con la DR-Z 400 S. Si tratta di una versione che si presentava con una lunghezza di 231 cm, una larghezza di 87 cm e un’altezza di 125 cm, con il peso che è di 132 kg e la capacità del serbatoio di contenere un massimo di 10 litri.

Il motore che montava al proprio interno era un monocilindrico da 400 di cilindrata con la possibilità di erogare un massimo di 40 cavalli. In questo modo questa eccezionale due ruote poteva toccare i 152 km/h, ma ora sembrano davvero esserci una serie di indizi che possono portare alla produzione di un nuovo modello.

Secondo Young Machine infatti si chiamerà DR-Z 4S, con questa che punterà moltissimo sulle prestazioni, ma soprattutto l’intento sarà migliorarne l’aspetto elettronica senza aumentare eccessivamente il peso. Si attende con ansia la conferma da parte della Suzuki che ha bisogno di rinnovare la propria gamma e tante volte in questi casi la soluzione migliore è quella di guardare al proprio glorioso passato per creare una nuova moto.

Difficile poter stabilire quale possa essere il progetto della Suzuki e che tipologia di moto si presenterà, ma le enduro stanno vivendo un generale un periodo d’oro, sempre più richieste sul mercato, e il colosso giapponese dimostra così di essere pronto alla “guerra” sul mercato.

Impostazioni privacy