Batosta auto elettriche, crollo totale sul mercato: cosa sta succedendo

Una caduta clamorosa che avrà delle conseguenze sull’intero settore, occhio alle cifre in calo e a quelle, poche, in aumento.

Il 2024 è iniziato in modo piuttosto vivace per il mercato automobilistico. Le vendite di auto sono sempre più in crescita e l’intero settore appare molto florido. Il motivo? La sempre più crescente voglia di acquistare un’auto ad impatto zero e, di conseguenza, l’impegno delle case automobilistiche a produrre vetture sempre più tecnologiche in tal senso.

Calo vendite Germania
Acquistare un’auto elettrica è sempre pi importante, occhio agli incentivi (ansafoto.it) bicizen.it

Ormai è un dato di fatto: acquistare una vettura elettrica o ibrida rappresenta una scelta giusta nell’attuale contesto globale. Certo, spesso i costi di acquisto iniziale e di gestione sono più alti rispetto ad un’auto a combustione “tradizionale”. L’impatto ambientale, la tecnologia e i costi di rifornimento, tuttavia, sono il valore aggiunto ad una scelta etica molto importante. Le auto a combustione non spariranno, sia chiaro. Alcune aziende continuano a portare avanti la produzione di auto tradizionali, come Renault. Il marchio francese ha, ad esempio, da poco finalizzato una joint venture con il marchio cinese Geely. Una collaborazione indirizzata alla produzione di auto a combustione che, secondo i vertici, rappresenteranno anche il 50% del mercato fino al 2040.

Ci sono, poi, gli incentivi statali che contribuiscono, seppur in piccola parte, all’acquisto di un’auto moderna. Non in tutti i paesi, però.

La Germania taglia gli incentivi: calo drastico nelle vendite

Il governo tedesco ha deciso di sospendere gli incentivi auto a partire dal 2024, causando una caduta clamorosa del mercato delle auto elettriche, sceso addirittura del 54,9% rispetto al dicembre 2023. A riportarlo è la German Association of the Automotive Industry, che segnala anche la crisi delle auto ibride con un calo del 19,6% nel gennaio 2024.

Calo vendite Germania
La fabbrica Volkswagen in Germania (ansafoto.it) bicizen.it

Un calo netto che, di fatto, aumenta le vendite delle auto a combustione tradizionali. Balzo in avanti delle auto a benzina, diesel e gpl che aumentano le vendite del 9,1%, 9,5% e 43,9%. Le auto tradizionali, tuttavia, non sono bastate a mantenere alte le vendite generali del mercato tedesco, che ha subito un calo dell’11,7% rispetto al dicembre 2023.

“Il 2024 sarà un anno difficile per l’industria”, ha commentato Constantin Ball, dirigente della società di analisi EY in un’intervista al Wall Street Journal. Nonostante ciò, la German Association of the Automotive Industry, prevede un aumento delle vendite del 2% nel 2024 su scala globale. Un dato importante, che raggiungerebbe quasi quello dell’anno precedente alla pandemia, pari al 78,8%.

Impostazioni privacy