Ferrari, il mistero prosegue: cosa ci faceva a Maranello?

Il mistero attorno a un’automobile che da tempo si vede a Maranello prosegue, con la Ferrari che non riesce a togliere i dubbi.

La Ferrari è il simbolo più splendente e incantevole dell’automobilismo a livello mondiale, con il Cavallino Rampante che è un sogno per la maggior parte degli appassionati. A renderla straordinariamente richiesta e ambita è anche il fatto che è l’unico marchio nella storia che ha potuto prendere parte a tutti i Mondiali di F1.

Ferrari Maranello sede Model S Tesla Plaid
Cosa ci faceva quell’auto a Maranello? (Canva – bicizen.it)

La Ferrari dunque è colei che ispira gli altri, ma che molto difficilmente prende spunto dagli altri marchi. Siamo di fronte infatti a un colosso unico nel proprio genere e a Maranello sono diversi i brevetti che hanno potuto far sì che si scrivesse la storia del mondo delle quattro ruote.

Ora però il mondo sta cambiando alla velocità della luce e infatti sono sempre più comuni le auto elettriche. Tutti quanti stanno cercando di dare il proprio contributo al miglioramento dell’ambiente e dell’aria che respiriamo tutti i giorni, con le aziende automobilistiche che devono ridurre quanto più possibile le emissioni di CO2.

Questo è un concetto che ha saputo portare avanti nel migliore dei modi la Tesla, con il colosso americano che ha dato vita a una serie di berline e di supercar eccellenti. I costi sono spesso stati anche discretamente contenuti vedendo la qualità del prodotto, ma ora sembra che la casa a stelle e strisce possa in qualche modo ispirare la società emiliana.

Tesla Model S Plaid: cosa succede a Maranello?

Già da diverso tempo si era discusso del fatto che Maranello si vedesse entrare e uscire dalla sede principale una Tesla Model S Plaid, ma inizialmente avrebbe dovuto essere solo l’auto di qualche dipendente. A ben guardare questo modello continua a farsi vedere in sede Ferrari e al suo interno sono installati dei sistemi di registrazioni dati.

Ferrari Maranello sede Model S Tesla Plaid
Tesla Model S Plaid (Tesla Press Media – bicizen.it)

Sembra dunque che il Cavallino Rampante stia studiando da vicino le prestazioni di una delle automobili migliori mai progettate da casa Tesla per fare sì che si possa produrre lo storico modello a impatto zero della Rossa. Con la Model S Plaid si è di fronte a un veicolo altamente prestazionale, con le dimensioni che mostrano un veicolo da 498 cm di lunghezza, una larghezza da 196 cm e un’altezza da 145 cm.

Il peso complessivo del veicolo è di 2162 kg, con il motore elettrico al proprio interno che ha modo di erogare fino a un massimo di 1020 cavalli. Il picco di velocità che può toccare questo bolide è di ben 280 km/h, il che le permette di passare da 0 a 100 km/h in soli 2,1 secondi, con un’autonomia tra una ricarica e l’altra che le permette di rimanere in strada per ben 600 km.

Il costo di partenza è di 111.978 Euro, molto poco se consideriamo il classico valore di una Ferrari. A quanto pare a Maranello si potrebbero sfruttare i dati ricavati da questo modello di Tesla per poter portare così al sempre più continuo sviluppo che porterà così alla tanto attesa prima storica auto a impatto zero mai progettata nella storia della Ferrari, un cambiamento che avrebbe davvero un impatto epocale.

Impostazioni privacy