Addio Apple, la decisione è drastica: grande fallimento per l’azienda

Difficile arginare le ambizioni delle potenti aziende mondiali, che possono fare affidamento sulle più sofisticate tecnologie. Anche la Apple, però, ha dovuto fare i conti con la realtà e ha chiuso il progetto.

La statunitense Apple ha abituato i suoi clienti e in generale la platea tecnologica alle più grandi innovazioni. Le sue introduzioni dal Mac ai cellulari hanno stravolto il modo di intendere l’accesso a internet così come l’uso degli smartphone. Di anno in anno, l’azienda migliora e incrementa la sua astuzia, ma ciò non significa che la stessa non debba fare i conti con i suoi limiti. L’ultima decisione ne è la conferma.

Niente Apple Car: tramonta l'ambizioso progetto
La Apple dichiara la fine del progetto (ANSA) – bicizen

 

Le indiscrezioni dettagliate da ‘Bloomerg’ fanno sapere che Jeff Williams, direttore operativo di Apple, e lo sviluppatore Kevin Lynch avrebbero dialogato con circa 2.000 dipendenti per spiegare loro i motivi per i quali sono dismessi dalla sezione alla quale erano stati assegnati, ovvero quella del progetto Apple Car. Lo stesso, infatti, è giunto anzitempo al capolinea, per cui sarà chiuso il progetto dedicato a questo.

Una notizia che apparentemente non era nell’aria nemmeno per coloro che erano coinvolti da Apple nella sezione Car, per cui ne sarebbero rimasti abbastanza sconvolti. Non ci saranno per la maggior parte dei dipendenti ripercussioni, poiché saranno spostati nella divisione AI, affinché si concentrino sui progetti di sviluppo dell’intelligenza artificiale generativa, alla quale l’azienda lavora da tempo. Si tratta, infatti, di una priorità e probabilmente anche per questo il programma per la vettura è naufragato. Una minima parte invece probabilmente rischia il licenziamento, ma quest’aspetto non è stato ancora specificato né affrontato.

Apple, addio al progetto: non sarà mai prodotta

Il ridimensionamento del progetto Apple Car aveva minato la sua progressione, ma poi è stata decisa proprio la fine dello stesso. L’intenzione dell’azienda era quella di create una vettura elettrica dotata di funzionalità avanzate di guida assistita. Il famoso Project Titan, che per anni la nota azienda di Cupertino aveva tenuto segreto, senza mai commentare le varie indiscrezioni emerse. Si era anche parlato di una possibile collaborazione col marchio Hyundai, ma l’argomento non è stato poi approfondito proprio a causa delle scarse informazioni in circolazione.

Addio all'Apple Car: dismesso il progetto
Jeff Williams annuncia la decisione ai dipendenti Apple (ANSA) – bicizen

 

Ad avere avuto impatto sulla continuità del progetto sarebbero stati anche i cambi dirigenziali che si sono susseguiti.  Quindi quelli di strategia e gestione delle risorse. L’azienda aveva anche coinvolto figure di rilevanza del settore automotive, come Doug Field già operativo in Tesla. Poi lo stesso ha lasciato Apple per entrare in Ford. Soltanto una delle ultime mosse che ha aperto al naufragio del progetto, che avrebbe dovuto vedere la luce nel 2028, ma che a questo punto non arriverà sul mercato. Almeno non è più nei progetti del futuro, per ora.

Impostazioni privacy