Codice della Strada, cambia tutto: fermati i furbetti delle auto

Il Codice della Strada ha deciso di subire una pesante rivoluzione che mette in grande difficoltà quelli che possiamo rinominare come “furbetti”, ma di chi stiamo parlando?

Nelle prossime settimane saranno diverse le novità che colpiranno il mondo della mobilità. Diventerà dunque importante aggiornarsi per evitare possibili complicazioni.

Cambiamenti codice strada
Codice della strada cambia tutto (Bicizen.it)

I numeri legati agli incidenti sono sempre più alti e questo preoccupa e non poco l’attenzione pubblica. Proprio per motivi come questo diventa fondamentale fermare quelli che possono potenzialmente essere la causa di questi spiacevoli inconvenienti. E per farlo ci vuole grande attenzione e soprattutto la giusta misura di formule preventive.

Fino a oggi la legge ha mostrato grande attenzione a diverse tematiche in fatto di incidenti, ma nonostante questo si è resa necessaria un ulteriore stretta. E proprio per questi motivi si è deciso di scendere in campo e adottare delle misure che in un qualche modo potessero essere anche abbastanza drastiche.

Oggi vogliamo informarvi su un disegno di legge appena passato che condizionerà il mondo della mobilità e che speriamo possa essere utile per evitare ulteriori problemi. Ovviamente sarà importante renderlo noto a tutti affinché si possa avere anche una certa sensibilizzazione in merito.

Codice della strada, cambiano le leggi

Il Codice della strada è sempre pronto a cambiare per migliorarsi e per offrire maggiori garanzie a chi si muove in strada. Proprio per questo motivo oggi vi parliamo di un’ultima novità davvero molto interessante e che presto tutti dovranno seguire.

Cambia il Cds
Stretta sul Codice della Strada (Bicizen.it)

Verrà introdotto un “bollino” per chi causa incidenti dopo aver bevuto. Inoltre sarà messo l’obbligo di installare, a proprie spese, un “alcolock”. E poi si parla anche di sospensione e revoca della patente per chi viene colto alla guida sotto l’uso di sostanze stupefacenti.

È stata inoltre effettuata un ulteriore stretta sui neopatentati e anche sugli autovelox oltre alla necessità di inserire targa e assicurazione sui monopattini elettrici divenuti una realtà sempre più comune nel nostro paese. Il testo ha ricevuto il via libera della Camera e ora il testo è passato alla votazione in Senato. Da quel momento in poi aspetteremo ulteriori novità che potrebbero condizionare, non poco alcune categorie di automobilisti che oggi sono pochi prudenti.

Sono tutte novità molto interessanti che regalano possibilità di un’evoluzione molto interessante atta a diminuire quelli che sono incidenti stradali sempre più pericolosi e in grado di creare non poche preoccupazioni nelle persone comuni.

Impostazioni privacy