Prezzo benzina, fare il pieno qui costa una sciocchezza: bisogna correre subito

I prezzi della benzina e del carburante in generale hanno subito nuovi aumenti, ma ora c’è un luogo dove sono davvero bassi.

Il mese di marzo è stato piuttosto complesso per chi si è spostato in auto, in moto o con un mezzo proprio, a causa dei prezzi di benzina, gasolio e dei carburanti in generale che è tornato a crescere parecchio. La speculazione, approfittando delle vacanze di Pasqua, ha portato a grandi aumenti, ma dato che la popolazione era obbligata a rifornire per via dei viaggi imminenti, ecco che le compagnie petrolifere hanno portato a casa un bel gruzzoletto di denaro.

Benzina in Slovenia costa poco
Benzina prezzo davvero basso – Bicizen.it

Ormai da oltre due anni, con lo scoppio della guerra tra Russia ed Ucraina che fu la goccia che fece traboccare il vaso, si vive di costanti alti e bassi sul fronte dei prezzi di benzina e gasolio, che non riescono a tornare a livelli decenti. Oggi vi parleremo di uno stato in cui, invece, i prezzi sono bassi, ed anche noi ne possiamo approfittare. Ecco tutti i dettagli.

Benzina, qui il prezzo è davvero contenuto

L’Italia è un paese dove la benzina ed il gasolio sono molto costosi, ma per fortuna di chi abita in certe zone, ci sono degli stati confinanti dove i prezzi risultano essere ben più contenuti. Un esempio? In Slovenia la verde costa ora 1,491 euro al litro, mentre il diesel si attesta su 1,523 euro al litro, risultando più costoso della prima, ma, in generale, parliamo di prezzi che sono chiaramente più contenuti rispetto a quelli che conosciamo dalle nostre parti.

Benzina in Slovenia costa poco
Carburante prezzi davvero bassi – Bicizen.it

Il Ministro dell’Ambiente, del Clima e dell’Energia ha confermato che questi resteranno i prezzi dei carburanti in Slovenia per le prossime due settimane, ma va specificato un aspetto in tal senso. Infatti, questi prezzi sono validi per le stazioni di servizio che sono situate fuori dalla rete autostradale, perché, in questi casi, i distributori sono liberi di fissare i prezzi a loro piacimento, dal momento che sul fronte delle tasse e di altri fattori, come in Italia, vigono regole del tutto differenti.

La Slovenia è un paese dove il carburante costa meno, ed accade spesso di vedere italiani che abitano in Friuli Venezia Giulia, al confine con questo stato, recarsi al suo interno per risparmiare qualcosa sul carico di carburante. Dalle nostre parti, infatti, la situazione sul fronte dei prezzi di benzina e diesel continua ad essere molto complicata, ed i costi non agevolano di certo un caro vita che è già molto evidente.

Dopo un periodo di continuo tira e molla, dei rincari importanti sono tornati a farsi sentire nella settimana di Pasqua, con la speculazione che si è fatta sentire per via della partenze degli italiani e dei turisti in generale. La speranza è che presto, anche in un futuro non troppo vicino, si possa tornare a livelli accettabili, anche se i costi del carburante pre-Covid-19 sembrano ormai impossibili da ritrovare. Le compagnie sono abituati, in certi tipi di paesi, a standard elevati, ed è quasi impossibile pensare che torneranno mai indietro.

Impostazioni privacy