Auto elettriche, altri guai in vista: questo modello ha un problema e scatta il richiamo

Problemi in vista per le auto elettriche, con un modello molto amato che è costretto al richiamo per un guasto inatteso.

Le istituzioni e le principali aziende a livello mondiale stanno cercando in tutti i modi di poter ampliare sempre di più la propria gamma elettrica, per dare anche loro il proprio contributo all’ambiente. Non è però una battaglia semplice da vincere, anche perché al momento è chiaro a tutti come questi modelli riescano a vendere solo con l’aiuto dei contributi statali.

Auto elettriche General Motors problemi Chevrolet Sierra Hummer Cadillac
Problemi per queste auto elettriche (Canva – bicizen.it)

In assenza di essi la situazione si fa sempre più disperata e lo si denota anche in nazioni che sarebbero molto predisposte all’elettrico, come per esempio la Germania. Negli USA invece la situazione è ben diversa, con i modelli elettrici che sono in netta minoranza rispetto al Vecchio Continente e con le grandi aziende che faticano a tenere il passo.

Lo si è visto per esempio con il caso della Ford, con il colosso di Detroit che, stando a quanto riporta Bloomberg, avrebbe delle perdite di 100 mila Dollari, 92 mila Euro, per ogni veicolo elettrico venduto. Non è solo Ford ad avere problemi, ma ecco che anche la General Motors si sta mangiando le mani per alcuni guasti inattesi.

Al via i richiami per General Motors: ecco cosa sta accadendo

Per quanto anche i grandi marchi americani della General Motors come la Chevrolet, la Hummer o la Cadillac stiano cercando di migliorare la propria gamma elettrica, purtroppo anche esse sono limitate da una serie di inattesi richiami. Lo si è visto di recente, con GM che ha dovuto richiamare la Chevrolet Blazer EV, la Silverado EV la Hummer EV SUV, la Cadillac Lyriq e la Sierra EV.

Auto elettriche General Motors problemi Chevrolet Sierra Hummer Cadillac
Chevrolet Blazer EV (Chevrolet Press Media – bicizen.it)

Tutte queste auto hanno come caratteristica comune il fatto che, dopo un’indagine portata avanti, ci sarebbe un isolamento considerato di bassa qualità per quanto riguarda il filo della ricarica. Questo andrebbe così a creare un contatto con la batteria che andrebbe a causare una perdita di potenza motrice.

Per fortuna non ci sono stati incidenti causati da questo problema, ma l’azienda è comunque intervenuta prontamente. Purtroppo per il momento è anche molto difficile capire quale sia il periodo di produzione di queste auto per poter effettuare il richiamo, infatti per ora GM consiglia di aspettare la lettera di notifica di controllo del proprio mezzo, oppure cercare il numero di identificazione della propria auto su NHTSA, National Highway Traffic Safety Administratin, per capire se anche il proprio veicolo ne è coinvolto, come riporta il portale autoevolution.

Impostazioni privacy