La nuova auto Stellantis ha convinto tutti: costa poco e consuma ancora meno, ma la qualità è da top

Il nuovo modello prodotto da Stellantis è super economico: consumi bassi e prezzo da urlo, ma la qualità resta da prima della classe. 

Stellantis, nelle parole dei suoi rappresentati, ha ribadito più volte nell’ultimo periodo la necessità di produrre automobili dai costi accessibili per competere con l’avanzata dei modelli low cost provenienti dalla Cina, che rischiano di surclassare i colossi del continente. La holding ha deciso ormai da tempo di ottimizzare il più possibile i costi in modo da proporre listini versatili e dai prezzi favorevoli. Basta pensare alla Citroen C3, una delle più economiche su piazza nel segmento, oppure alla FIAT Panda, che tornerà presto in una nuova attesissima versione dal rapporto qualità – prezzo senza pari. Le frecce nell’arsenale, però, non sono mai abbastanza.

nuova auto stellantis qualità prezzo
La nuova auto di Stellantis ha convinto tutti (Stellantis) – Bicizen

Per questo il gruppo si prepara ad accogliere un nuovo modello che ha tutte le carte per continuare la leggendaria storia di successi a cui è legato. Stellantis si è spesso affidata ai modelli storici dei propri marchi per guidare le aziende in questo delicato periodo storico, e questa volta è toccato ad Opel rispolverare quello che è probabilmente l’automobile più amata della storia del colosso tedesco, in una nuova versione che sembra già avere conquistato gli appassionati.

Opel Corsa, il nuovo modello conquista tutti

Opel, come le altre aziende del gruppo Stellantis, sta dedicando particolare attenzione alla sostenibilità ambientale. La nuova Opel Corsa, proprio per questo, è pronta a tornare dopo il restyling dello scorso anno anche in versione hybrid, con tecnologia a 48 volt. Il modello è alimentato da un motore turbo benzina a tre cilindri da 1,2 litri ( 100 CV o 136 Cv di potenza), in aggiunta il motore elettrico indipendente da 21 kW e 55 Nm di coppia.

opel corsa nuovo modello
Opel Corsa (Stellantis) – Bicizen

La batteria, come per altri modelli con questo tipo di tecnologia, si può ricaricare automaticamente in determinate condizioni di guida, permettendo di risparmiare non poco sui consumi (si utilizza circa un litro di benzina in meno per 100 Km). Oltre al portafoglio anche l’ambiente ringrazia, visto che le emissioni rilevate sono da 15 al 18% in meno.

Il prezzo è sempre straordinariamente conveniente, parte infatti da appena 23.900 euro per la versione base per poi arrivare a 26.600 euro nella versione da 136 Cv La cifra è più che competitiva vista la media del settore, e ancora una volta il colosso tedesco ha dimostrato di poter andare incontro brillantemente alle sfide del mercato.

Impostazioni privacy